Home Cronaca Patti – La porta non si apre e due passeggeri restano ‚Äúprigioneri‚ÄĚ sul treno

Patti – La porta non si apre e due passeggeri restano ‚Äúprigioneri‚ÄĚ sul treno

1,555

Stazione ferroviaria di Pattidi Maria Cristina Miragliotta – Disavventura ieri mattina per due passeggeri del treno regionale Sant’Agata di Militello ‚Äď Messina.

Sarebbero dovuti scendere a Patti ma la porta del treno non si √® aperta rimanendo ‚Äúprigionieri‚ÄĚ sul treno dal momento che, tra l’altro, la carrozza era isolata dal resto del convoglio.

A raccontare la storia una nostra lettrice che ha segnalato alla redazione l’accaduto. I due sfortunati viaggiatori arrivati alla stazione di Patti dopo aver provato ad aprire la porta senza successo si sono resi conto che non potevano raggiungere nemmeno la carrozza successiva in quanto la quest’ultima sulla quale si trovavano era isolata dal resto del treno.

Nessuno si accorge delle difficoltà dei due viaggiatori ed il treno riparte.

Nel frattempo avvertito il capotreno i due viaggiatori riescono a scendere a Barcellona Pozzo di Gotto dove, naturalmente, hanno dovuto aspettare una coincidenza che li riportasse a Patti.

Una situazione paradossale, una vicenda che fortunatamente si √® risolta senza danni per persone o cose ma “solo” col disagio ed il ritardo per i due viaggiatori e che fa comunque riflettere.

E’ normale che una carrozza sia completamente isolata dal resto del convoglio? Quale sicurezza per i viaggiatori? E se qualcuno si fosse sentito male?

La sicurezza e la tutela dell’incolumit√† dei cittadini sono sempre pi√Ļ spesso al centro di grandi dibattiti e progetti, ma sempre pi√Ļ spesso ci rendiamo conto che le comuni ed elementari regole di sicurezza da applicare giornalmente vengono disattese da chi dovrebbe fornirci tali servizi.

Per la cronaca, uno dei passeggeri protagonista della vicenda, ha annunciato di voler presentare denuncia contro le ferrovie.

Patti – La porta non si apre e due passeggeri restano ‚Äúprigioneri‚ÄĚ sul treno ultima modifica: 2014-10-08T12:21:56+02:00 da CanaleSicilia