Home Attualit√† Patti – Opposizione: “Superficilit√† e incompetenza determinano disagi alla L. RADICE”

Patti – Opposizione: “Superficilit√† e incompetenza determinano disagi alla L. RADICE”

535
Opposizione PattiDurante¬† un serrato dibattito in aula, l’opposizione con delle precise domande, ha chiesto chiarimenti ai responsabili dell’UTC e all’assessore Bonanno, circa la mancata accensione dell’impianto di riscaldamento nella scuola elementare della L. Radice di P.zza XXV Aprile, durante il dibattito si √® appreso che al rientro dalle festivit√† i bambini¬† saranno ancora al freddo, tutto ci√≤ ha inasprito il dibattito in aula e il consigliere di minoranza Filippo Tripoli ha ribadito dunque, la ferma volont√† di presentare¬† un’apposita interrogazione circa la delicata questione, anche in considerazione del fatto che la stessa¬† risulterebbe essere tra le motivazioni che hanno indotto l’Ing. Barbitta a rassegnare le proprie dimissioni da dirigente dell’ufficio tecnico comunale.
La superficilit√† dall’UTC perpretata negli anni, (ancor prima dell’insediamento dell’Ing. Barbitta) e dell’assessorato alle manutenzioni negli ultimi 5 anni, retto¬† dall’assessore Bonanno, √® l’unica causa di un disservizio che ha creato e¬† creer√† non pochi disagi ai pi√Ļ piccoli e ad un’istituto scolastico tra i migliori per professionalit√† e per servizi resi dal punto di vista didattico in citt√†.
A seguito di precise interlocuzioni con gli uffici comunali si era dapprima pensato ad una immediata risoluzione del problema gi√† durante le feste, ma ci√≤ non avverr√†, ed anche se l’impegno degli uffici comunali in queste settimane √® massimo, non sar√† sufficiente, poich√© bisogner√† redigere progetti e fornire tutta la documentazione mancante mai redatta negli anni, fatti gravissimi che ci lasciano basiti e increduli e che solo grazie alle dichiarazioni in aula dell’ing incalzato dall’opposizione abbiamo potuto conoscere.
A questo punto chi ha sbagliato deve assumersene le responsabilit√†, davanti ai genitori, ai¬† bambini e agli¬† insegnanti. Lungi da noi la bench√© minima volont√† di strumentalizzare sulla problematica, ma se al rientro dalle vacanze, l’importante servizio per l’istituto e per i pi√Ļ piccoli non sar√† ripristinato a norma, ci rivolgeremo direttamente al Prefetto e al Provveditore.
Abbiamo assistito in silenzio alle affermazioni del Sindaco che invitava a non strumentalizzare,¬† a seguito delle¬† giuste polemiche poste in essere dai genitori e dai rappresentanti del plesso,ma davanti a palesi forme di supercilit√†, poste in essere da¬† chi era preposto al controllo e alla corretta gestione dell’impianto e della caldaia che oggi risulta non a norma, non possiamo stare con le mani in mano. A questo punto chiediamo al Sindaco, che in attesa del completamento delle procedure, di regolarizzazione “burocratica” chieda¬† all’Asp una deroga, qualora possibile dalle normative, permettendo cos√¨ l’accensione della caldaia, fino alla definitiva sostituzione, anche in considerazione del fatto che l’impianto √® perfettamente funzionante e che la non regolarit√† dipenderebbe solo dalla mancanza di docunantazione. Nei prossimi giorni faremmo un accesso agli atti al fine di comprendere eventuali responsabilit√† che oggi hanno determinato il disagio.
 
I consiglieri comunali di opposizione
Tripoli, Cimino, Impalà, Gregorio Nardo
Patti – Opposizione: “Superficilit√† e incompetenza determinano disagi alla L. RADICE” ultima modifica: 2019-12-29T13:04:37+01:00 da CanaleSicilia