Home Manifestazioni Patti – 13 febbraio al teatro Beniamino Joppolo: MARI di e con Tino Caspanello

Patti – 13 febbraio al teatro Beniamino Joppolo: MARI di e con Tino Caspanello

684

Teatro Patti - Mari di e con Tino CaspanelloGiovedì 13 febbraio, al teatro Beniamino Joppolo di Patti, nell’ambito della prima edizione di Scena Nuda, la rassegna teatrale diretta dal giovane regista Michelangelo Maria Zanghì andrà in scena “Mari”, spettacolo della Compagnia del Pubblico Incanto. Il testo è di Tino Caspanello, interpretato dallo stesso drammaturgo insieme all’attrice Cinzia Muscolino con i costumi di Cinzia Muscolino, elaborazione del suono Giovanni Renzo, scena e regia Tino Caspanello.

Lo spettacolo, prodotto da “Teatro Pubblico Incanto” ha ricevuto il Premio speciale della Giuria – Premio Riccione 2003, uno dei più importanti premi per il teatro in Italia: «La storia narra — spiega l’autore — di un uomo, una donna e il mare; una lingua, quella siciliana, fatta di necessità quotidiane, un tempo dilatato sulla linea che separa mare e terra, sul limite mutevole che attrae l’uno e respinge l’altra. “Mari” è quasi una partitura musicale nella struttura e nel suono delle parole accompagnate dal lento ritmo di un calmo mare notturno. Quante volte in riva al mare abbiamo parlato di Dio e del mondo, o del nostro pane quotidiano. E accade che l’uomo e la donna si parlano, non lo fanno quasi mai, e si sorprendono del loro parlare e anche del loro cantare insieme a quelle materie che solo se le conosci bene ti aiutano ad amare, anche senza la necessità di dirlo. E’ proprio per scoprire di quale materia siamo fatti che l’uomo invita la compagna a toccare il mare, quell’acqua scura che fa orrore e affascina allo stesso tempo, quell’elemento che ha permesso loro di parlarsi. E quando la donna, arrivata là apparentemente per caso, comincia ad avvicinarsi all’uomo che ama e che se ne sta solo a pensare sulla spiaggia, ecco che i due sciolgono finalmente i nodi che nessuna lingua potrà mai sciogliere, in parole che nessun suono potrà mai restituirci».

“Mari” è apparso su Hystrio n. 2 2005; è stato tradotto in francese da Bruno e Frank La Brasca e presentato a Marsiglia, Lione, Tolosa e Strasburgo. Pubblicato in Francia da Editions Espace 34; nella sua versione francese è stato prodotto dal Teatro de l’Atelier di Parigi con la regia di Jean Luis Benoit. E’ stato presentato in polacco a Cieszyn, Borderfestval, 8 giugno 2012. E’ pubblicato in Italia nel volume Teatro di Tino Caspanello, ed. Editoria & Spettacolo. “Mari” celebra nel 2013 il decimo anno di repliche e sarà in tournée in Francia fino al 2015 in una nuova messa in scena curata dalla Compagnie La Strada de Troyes.

 

Patti – 13 febbraio al teatro Beniamino Joppolo: MARI di e con Tino Caspanello ultima modifica: 2014-02-12T11:13:13+01:00 da CanaleSicilia