Home Cronaca Operazione “Mani in pasta” – Sequestrati beni per un valore di circa 15 milioni di euro

Operazione “Mani in pasta” – Sequestrati beni per un valore di circa 15 milioni di euro

1,560

Guardia di Finanza - PalermoDalle prime luci dell’alba, militari del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza, con il supporto del Comando Provinciale di Palermo e di altri Reparti sul territorio nazionale, stanno dando esecuzione a ordinanze di custodia cautelare e sequestro preventivo, emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Palermo, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti 91 soggetti, nonché di un vasto patrimonio immobiliare e mobiliare del valore di circa 15 milioni di euro.

Le operazioni sono in corso in Sicilia, Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Campania.

Impegnati 500 uomini delle Fiamme Gialle, con l’appoggio di un mezzo aereo e di unità cinofile addestrate per la ricerca di armi, stupefacenti e valuta.

Antoci: “Complimenti a Magistratura e Guardia di Finanza – Mafia pronta ad approfittare della pandemia”.

“Complimenti alla DDA di Palermo e alla Guardia di Finanza per l’importante operazione di oggi che ha anche accertato come la mafia è pronta ad approfittare della crisi dovuta alla pandemia” – così Giuseppe Antoci Presidente Onorario della Fondazione Caponnetto ed ex Presidente del Parco dei Nebrodi sfuggito ad un agguato mafioso nel maggio 2016.

“Lo avevamo detto e cominciano ad arrivare le prime conferme – continua Antoci – è necessario dunque alzare ancora di più l’asticella dell’attenzione sulle possibili infiltrazioni mafiose che la crisi, dovuta alla pandemia, può rendere, come dicono anche i magistrati nell’operazione odierna, molto più agevole”.

“Insomma – conclude Antoci –  l’operazione odierna conferma le nostre preoccupazioni ma lo Stato oggi ha dimostrato che non arretra e vigila”.

Maxiblitz a Palermo, M5S all’Ars: “Lo Stato è presente, lodevole lavoro di Dda e Gdf”

“Ancora una volta lodevole il lavoro svolto dalla Dda di Palermo e dalla Guardia di Finanza, che hanno inflitto un durissimo colpo a due storici clan palermitani. Il maxiblitz di oggi testimonia l’altissimo grado di attenzione delle istituzioni, estremamente attive e costanti nella lotta alla criminalità organizzata. Si insista su questa strada, affinché ai cittadini vengano garantite condizioni di legalità essenziali per lo sviluppo dell’economia e del lavoro, anche in una terra difficile come la nostra”. Lo dichiarano i deputati regionali del Movimento 5 Stelle. 

Operazione “Mani in pasta” – Sequestrati beni per un valore di circa 15 milioni di euro ultima modifica: 2020-05-12T10:35:16+02:00 da CanaleSicilia