Home Sport Nuove sfide importanti per i portacolori della scuderia RO racing, Guagliardo e Giannone all’attacco del Tindari

Nuove sfide importanti per i portacolori della scuderia RO racing, Guagliardo e Giannone all’attacco del Tindari

595

Guagliardo Giannone

Molto intenso, per i colori della RO racing, il primo fine settimana di ottobre con impegni che vedranno i rappresentanti della scuderia schierati su cinque differenti campi di gara. Eventi di primaria importanza saranno il Tindari Rally e il Campionato motociclistico spagnolo. Al rally della provincia messinese, Mimmo Guagliardo e Giacomo Giannone reciteranno il ruolo di favoriti, nella gara valida per il Trofeo rally di zona. In Spagna, a Jerez de la Frontera, il giovane centauro Noel Spangenberg sarà al via della categoria Supersport 300 nella penultima gara della serie.

Non conosce soste l’attività della scuderia RO racing e quello che sta per iniziare sarà un altro dei fine settimana intensi, ai quali i supporter del sodalizio siciliano sono ormai abituati ad assistere.

In Sicilia, al Tindari Rally, nella gara valida per il Trofeo rally di zona, Mimmo Guagliardo e Giacomo Giannone sono dati favoriti della vigilia. Il pilota preparatore palermitano è pronto a scendere in strada con una Porsche 911 RS del Secondo Raggruppamento, allestita nella sua factory siciliana, per cercare il successo.

Nella gara riservata alle vetture moderne saranno invece 8 gli equipaggi che vorranno tenere alto il vessillo della scuderia. Il gruppo sarà capitanato dalle vetture della classe Rally4. Con due differenti Peugeot 208, una in versione turbo e l’altra aspirata, saranno ai nastri di partenza rispettivamente Filippo Indovina e Laura Cianciolo e Franco con Antonio Schepis. Sempre nella stessa classe, ma con una Renault Twingo, saranno al via Giovanni Li Fonti e Pierluigi Catanese. Il recente vincitore della categoria Gt Cup2 del Campionato italiano velocità della montagna, Antonino Torre, cambierà disciplina per fare esordire, su una Peugeot 106 della classe N1, Giovanna Gangemi. Quattro gli equipaggi schierati al via della classe N3. Con una Renault Clio Williams Francesco e Jessica Miuccio vorranno essere tra i protagonisti della categoria riservata alle vetture di derivazione di serie. Con tre Renault Clio, ma nella più performante versione Rs Light, staccheranno il cartellino di presenza Vincenzo Raccuia e Biagio Catalano, il leader della classifica Over 55 del Crz Carlo Stassi, che dividerà l’abitacolo con Vincenzo Cosenza e Nunzio Cocuzza con Roberto Interdonato.

Il Spagna, al circuito di Jerez de la Frontera, sarà al via della penultima gara della categoria Supersport 300 del campionato motociclistico iberico il giovane tredicenne Noel Spangenberg.

A Magione, all’Autodromo dell’Umbria, con una Birel telaio 002, nel Trofeo Italia Classico, sarà ancora una volta pronto a far parlare di sé Federico Parrinello.

In Campania, al 10° Maxi Slalom di Roccadaspide, Antonino Di Matteo continuerà la sua esperienza nelle gare valide per il Campionato Italiano. Il pilota di Sciacca sarà al via con la sua inseparabile Formula Gloria C8 che gli sta regalando tante soddisfazioni. Nella stessa manifestazione, nel Gruppo Speciale con una Autobianchi A112 Abarth, sarà al via Giuseppe Di Domenico.

Al 27° Slalom di Misilmeri, che si disputerà domenica due ottobre nella cittadina in provincia di Palermo, ci saranno al via sette piloti in rappresentanza della scuderia dai colori giallo fluo. In classe N2000, con una Clio Rs, sarà della partita Cristian Burgio. Con la stessa vettura, ma nella classe RS2000 Plus, è iscritto Lorenzo Bonavires. Nella N1400 ci saranno la Peugeot 106 e la Peugeot 205 Rally condotte rispettivamente da Antonino Bellitti e Salvatore Milioto. In Gruppo A, con una Fiat Uno Turbo, ci sarà Paolo Torregrossa e nel Gruppo Speciale spetterà invece a Fabrizio Rinicella, con la sua Peugeot 205 della classe S5 e a Sergio Marfia, con la sua Autobianchi A112 Abarth, tenere alto il nome della scuderia.

Nuove sfide importanti per i portacolori della scuderia RO racing, Guagliardo e Giannone all’attacco del Tindari ultima modifica: 2022-09-30T16:17:43+02:00 da CanaleSicilia