Home Manifestazioni “Naxoslegge in tour” tra Messina, Brolo e Milazzo

“Naxoslegge in tour” tra Messina, Brolo e Milazzo

859

Naxos Legge“NAXOSLEGGE in tour”. Il Festival delle Narrazioni si sposta sulla “tirrenica”

Una serie d’incontri, preludio, forse per quello che si appresta a diventare già dalla prossima edizione, il Festival, ideato e diretto da Fulvia Toscano. Così mentre a Giardini Naxos il programma snocciola i suoi appuntamenti tra il liceo Caminiti e il Lidonaxos, ma anche scoprendo location suggestive, come l’Isola Bella, Palazzo Paladino, la terrazza del Castello di Schisò e le sale liberty della Stazione Ferroviaria di Giardini, da domani, fino a sabato, avvia una serie di appuntamenti tra Messina, Brolo e Milazzo.

Nella Città del Capo, “Naxoslegge”, in collaborazione con la locale sezione della Fidapa BPW, organizza due incontri letterari.

Domani, Giovedì 26, alle ore 17.00 l’incontro con Massimo Carlotto che presenterà la serie noir “Le vendicatrici” (Einaudi) di Carlotto e Videtta presso la libreria Mondadori in via Colonnello Magistri 61 B, Milazzo.

Ksenia, protagonista del primo romanzo, è una giovane siberiana vittima ignara della “tratta delle spose”, insieme a lei altre tre donne, fra cui Eva la profumiera, troveranno la forza di ribellarsi agli aguzzini e riscattare la propria dignità.

Dialoga con l’autore Lucia Bartolone.

“Ettore Majorana, lo scomparso e la decisione irrevocabile” (Editori Riuniti) è il nuovo libro di Stefano Roncoroni.

Questo verrà, invece, presentato venerdì 27 alle ore 10.30 presso l’Istituto Tecnico Tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo.

La misteriosa scomparsa di Ettore Majorana nel 1938, il riserbo della famiglia e le strane omissioni delle indagini hanno generato teorie e supposizioni. Finora nessuno ha dimostrato di conoscere realmente quale sia stato il destino del fisico italiano piĂš brillante dell’epoca.
La veritĂ  si cela sicuramente nei documenti che i discendenti di Majorana conservano nei loro archivi. Il libro di Stefano Roncoroni pubblica e commenta per la prima volta “Ettore Majorana, lo scomparso, articolo dello zio Giuseppe Majorana, gettando una nuova luce sul mistero che da oltre settant’anni aspetta di essere svelato.

Introdurrà l’autore Angelica Furnari.

Ma Massimo Carlotto, oggi uno degli autori piĂš letti e gettonati in Italia, sarĂ , sotto il logo di “Naxoslegge” anche a Messina, dove, sabato 28, alle ore 18,00 ottimizzato dalla libreria Doralice – la libreria partner del Festival Naxoslegge, diretta da Viviana Montalto – terrĂ  un incontro letterario.

Questo si svolgerà alla Marina di Nettuno, con l’autore interverrà Katia Rifirò, e saranno presentanti “Le vendicatrici”, gli ultimi due libri che Carlotto e Videtta hanno scritto.

Ovviamente sempre per Einaudi.

Per informazioni 329 1279144

Carlotto ha inserito nel suo tour anche Brolo, qui giovedì sera, alle 19,30, alla “ multimediale” Rita Atria, converserà, introdotto da Massimo Scaffidi, con Turi Schepis e Maria Ricciardello.

Soddisfatta, anche di questa sperimentazione, Fulvia Toscano, l’anima di Naxoslegge che ribadisce il concept di quest’iniziativa “è un festival di narrazioni, dove cioè sembrato opportuno, data la contingenza storico-politica in cui ci troviamo, scegliere come linee portanti la storia e la politica, declinate sul piano categoriale e nella loro incidenza anche socio-economica, grazie alla presenza di importanti intellettuali, protagonisti del dibattito culturale nazionale e internazionali” E infatti sono tante le presenze ed i volti già visti o in programma, appunto da Massimo Carlotto a Marco Tarchi da Salvatore Lupo a Mario Di Mauro e Eduardo Zarelli, da Antonio Mazzeo a Giacomo D’Arrigo, e poi ancora le donne sindaco che saranno presenti dcome quella di Barcellona, Corleon, le ex sindaco di Monasterace, Lanzetta, e quella di Pizzo, Girasole, ed ancora Angela Napoli, da anni sotto scorta e sul fronte della lotta alla criminalità organizzata e tanti altri,  che daranno il loro prezioso contributo.

“Non mancherĂ - aggiunge la Toscano -, ovviamente, anche una riflessione sui temi dell’ambiente, connessi ai cosiddetti “ecomostri”, dalle lotte al MUOS a quelle contro i rigassificatori di Gioia Tauro, al tema attuale del riciclo, come non sarĂ  assente una riflessione sul mondo delle donne anche con un’apertura mediterranea grazie alla presenza delle giornaliste tunisine Ouejdane Mejri e Afef Hagila protagoniste della stagione della primavera araba.- e conclude – Come giĂ  nella passata edizione troverĂ  spazio l’approfondimento sui temi della legalitĂ , con la commemorazione, attraverso la presentazione del libro di Eleonora Iannelli e Flabio De Pasquale, su Rocco Chinnici, alla presenza dei figli del Magistrato ucciso dalla mafia.

Il Festival a tante sezioni ma aderisce anche a varie inizitive e da spazio anche a progetti di carattere sociale e umanitario, come Postooccupato, che consiste nel collocare una sedia, posto vuoto, ideale e reale, dedicata a una delle tante donne, vittime della violenza, che non ci sono più. In collaborazione con Città delle Donne e Unicef, al progetto “allafacciadellignoranza” che, nel nome di Malala, intende sensibilizzare sul tema del diritto all’istruzione per le bambine, e ancora, al progetto ” una Biblioteca per Lampedusa”e a”vetrine letterarie”.

La scuola e i giovani, dice Fulvia, che sottolinea come il Festival è totalmente autoprodotto, sono soggetti prioritari ai quali si rivolge e vuole parlare il Festival che già da un altr’anno potrebbe diventare itinerante… una bella scommessa, e da domani ci saranno gli autori che si spostano sulla tirrenica in una sorta di prova gener

“Naxoslegge in tour” tra Messina, Brolo e Milazzo ultima modifica: 2013-09-25T22:22:23+02:00 da CanaleSicilia