Home Attualità MetaTono, un’installazione interattiva per visitare le grotte neolitiche di Gioiosa Marea

MetaTono, un’installazione interattiva per visitare le grotte neolitiche di Gioiosa Marea

1,084

MetaTono Gioiosa Marea

di Maria Cristina Miragliotta – Un evento sicuramente unico nel suo genere quello a cui si è potuto assistere l’11 settembre 2022 a Gioiosa Marea, grazie ad un’iniziativa di Sicily Lab, coordinata dal prof. Antonino Saggio, ordinario di Architettura alla Sapienza di Roma.

Un progetto che ha avuto il supporto dell’amministrazione comunale di Gioiosa Marea, guidata da Giusy La Galia, e dalla locale Pro-Loco, presieduta da Andrea Todaro.

Un’installazione interattiva, il MetaTono, ha permesso ai visitatori un viaggio virtuale alla scoperta delle grotte del Tono, le grotte risalenti al periodo neolitico che si trovano nei pressi della stazione ferroviaria caratterizzate da rocce calcaree con formazione di stalattiti e stalagmiti.

MetaTono Gioiosa Marea

Attraverso la tecnologia del Metaverso, Sicily Lab ha creato un modello tridimensionale della grotta, completamente percorribile con diversi livelli di interazione di questa realtà “seconda” ed attraverso l’Oculus, che permette una totale immersività, il visitatore vive un vero e proprio viaggio esperenziale.

Un modo – ha affermato il prof. Saggio – per conoscere virtualmente le bellezze di questo sito archeologico incuriosendo il visitatore a recarsi a visitare la grotta che per l’occasione è stata arricchita da una presenza d’arte con opere prodotte dal Sicily lab.

MetaTono Gioiosa Marea

MetaTono Gioiosa Marea

Giusy La Galia GrottaMetaTono Gioiosa Marea Gruppo

MetaTono, un’installazione interattiva per visitare le grotte neolitiche di Gioiosa Marea ultima modifica: 2022-09-12T07:44:38+02:00 da CanaleSicilia