Home Politica Messina – Fondazione del Movimento Studentesco Aut – Unione degli Studenti Messina. Assemblea Pubblica di presentazione giorno 4 Ottobre ore 18:00 Passeggiata a mare – Corteo studentesco 11 Ottobre ore 9:30 Piazza Antonello

Messina – Fondazione del Movimento Studentesco Aut – Unione degli Studenti Messina. Assemblea Pubblica di presentazione giorno 4 Ottobre ore 18:00 Passeggiata a mare – Corteo studentesco 11 Ottobre ore 9:30 Piazza Antonello

767

Peppino Impastato
Il Movimento Studentesco Aut – Unione degli Studenti Messina è un coordinamento di studenti messinesi in collaborazione con il sindacato studentesco Unione degli Studenti. E’ totalmente apartitico ed è politico solo nell’accezzione più antica e vera del termine: Diamo un servizio alla comunità tutta, mettendoci al servizio degli studenti. Ogni studente, di qualsivoglia posizione politica è bene accetto.

Tratto distintivo del nascente Movimento è la collaborazione strettissima, per via delle istanze dell’antimafia di cui ci facciamo diffusori ed avanguardia organizzata, con l’Associazione SocioCulturale Peppino Impastato, da anni attiva sul nostro territorio e che fin da subito ci ha donato un aiuto sostanziale sotto ogni punto di vista: culturale, logistico, burocratico e morale.

La collaborazione con l’Uds nazionale consegna al movimento il carattere di sindacato studentesco, in grado di portare avanti battaglie legali contro ingiustizie quotidiane all’interno delle scuole;

Il coordinamento invece nasce per organizzare la protesta studentesca a Messina tra i vari licei e si concentra sulla creazione e sull’apertura di Aule Aut – progetti culturali autogestiti sulla scia dell’Aula Aut Maurolico – in tutti i licei della città e della provincia: siamo infatti dell’idea che l’aggregazione studentesca di base sia il primo passo per portare avanti gli interessi degli studenti, sempre più calpestati negli ultimi anni.

La fondazione di questo Movimento Studentesco è conseguenza della situazione di disagio evidente nella quale si trova la Scuola Pubblica con i suoi studenti.

infatti, i tagli governativi riguardanti la Scuola Pubblica negli ultimi 5 anni hanno totalizzato ben 10 miliardi di euro, mentre continuano i finanziamenti alle scuole private (500 mln giorno 9 Settembre 2013).  Da sempre sappiamo che la cultura fa paura a chi si arricchisce sulle nostre spalle, specie se ci governa.
Dunque, la si taglia: Come insegnano da anni le politiche europee, si toglie al povero (Scuola Pubblica), per dare al ricco (Scuola Privata). Non a caso, in un contesto in cui chiudono le aziende, la disoccupazione giovanile è al 39,1%, l’Italia è l’unico Paese dell’area OCSE che dal 1995 non ha aumentato la spesa per studente nella scuola primaria e secondaria mentre negli altri Paesi è aumentata in media del 62%.  (Fonte: Education Of Glance)

Oggi quasi la metà degli edifici scolastici non possiede le certificazioni di agibilità, ed il 36% degli edifici ha bisogno d’interventi di manutenzione urgenti. Solo briciole i fondi del Decreto del 3 Ottobre del 2012 del Ministero delle Infrastrutture:

Per l’Emilia Romagna sono stati fatti 100 interventi di riparazione edilizia per la spesa di 10 mln di euro, per la Sicilia 10 interventi, per 910.000 euro! Fondi che anche per le regioni del Nord sono briciole, ma per noi sono sostanzialmente inesistenti.

E’ evidente come il meridione non è volutamente la palla al piede dell’Italia, ma lo è solo per volontà dei nostri governanti. A questo fine vogliamo creare un movimento che punti ad ottenere la creazione di una Legge Regionale al Diritto allo Studio: in questo modo potremmo elaborare legalmente misure per arginare le suddette mancanze del sistema scolastico quantomeno in Sicilia, per risolvere il problema dell’eccessivo costo dei libri, tramite comodati d’uso o tramite l’adozione di alcuni testi validi per tutti gli Istituti siciliani e scelti da gruppi di esperti.
Una grande vittoria sarebbe l’eliminazione del numero chiuso nelle Università siciliane: Lo riteniamo incostituzionale, poichè a nostro avviso ogni studente deve essere libero di poter accedere a qualsivoglia facoltà senza limitazioni in partenza. E’ solo uno strumento per fare arricchire le case produttrici dei libri per i Test di Ammissione ed i carissimi corsi di preparazione privata.
A livello nazionale proponiamo l’eliminazione dei finanziamenti agli istituti paritari privati tramite modifica della Legge 62/2000, e l’immediato stanziamento di diversi miliardi di euro per l’edilizia scolastica e per le didattiche formative agli Istituti Pubblici.

Queste sono le rivendicazioni che esporremo pubblicamente all’Assemblea Pubblica di presentazione giorno 4 Ottobre alle ore 18:00 alla Passeggiata a Mare. Queste sono le rivendicazioni che ci porteranno a riempire le strade della nostra città la mattina dell’11 Ottobre 2013. L’appuntamento è a piazza Antonello alle ore 9:30.

Per chiarimenti o per seguirci ogni giorno, siamo presenti anche su Facebook.

Attivo del Movimento Studentesco Aut
Attivo di Aula Aut
Direttivo Associazione SocioCulturale Peppino Impastato

Messina – Fondazione del Movimento Studentesco Aut – Unione degli Studenti Messina. Assemblea Pubblica di presentazione giorno 4 Ottobre ore 18:00 Passeggiata a mare – Corteo studentesco 11 Ottobre ore 9:30 Piazza Antonello ultima modifica: 2013-09-29T22:02:55+02:00 da CanaleSicilia