Home Attualità Le scuole siciliane mettono al bando la plastica monouso

Le scuole siciliane mettono al bando la plastica monouso

807

Plastic Free Termini ImereseIl primo circolo didattico di Termini Imerese diviene scuola plastic free.

La “DIREZIONE DIDATTICA STATALE I CIRCOLO”, comprendente le scuole infanzia e primaria dei plessi “Gardenia” e “Pirandello”, ha messo al bando le plastiche monouso, quali bicchierini, bicchieri, piatti e distribuirà le borracce in alluminio a tutti gli studenti.

5/04/2019 – Dopo avere aderito all’appello #StopSingleUsePlastic nelle scuole, lanciato da Marevivo Onlus, il “PRIMO CIRCOLO DIDATTICO” di Termini Imerese, con un’idonea circolare rivolta al personale, ha bandito le plastiche monouso diventando plastic free.

Niente più bicchieri, piatti, bicchierini di plastica per il caffè e, per evitare anche l’uso di bottigliette di plastica, l’Istituzione acquisterà borracce in alluminio che saranno donate a tutti gli studenti.

Tutte le iniziative plastic free saranno presentate proprio al “PRIMO CIRCOLO DIDATTICO DI TERMINI IMERESE” sabato 6 aprile alle ore 10,00.

All’incontro parteciperanno: il Dirigente Scolastico della “DIREZIONE DIDATTICA STATALE I CIRCOLO” Carmelina Bova; il Comandante della Capitaneria di porto di Termini Imerese T.V. (CP) Fabio Chirizzi; il Vice Sindaco di Termini Imerese Licia Fullone; il Vice Presidente, Responsabile delle Delegazione Regionale Sicilia di Marevivo, Fabio Galluzzo; il Presidente del Consiglio del Primo Circolo Didattico e Presidente del Comitato Ambientalista Mare Nostrum Giuseppe Di Maio; il Responsabile dell’ufficio ARO di Termini Imerese Vincenzo Mantia; il Presidente di Legambiente, sezione di Termini Imerese, Agostino Moscato; il Presidente dell’Associazione Banca del Tempo Liborio Galbo; il Presidente della Lega Navale Bartolo Messina; il Presidente dell’Associazione Vela Club Francesco D’Asaro; i Dirigenti Scolastici delle scuole di Termini Imerese.

«Il Primo Circolo Didattico da sempre ha perseguito i temi della tutela dell’ambiente e del riciclo, cosicché il problema delle plastiche monouso che soffocano il nostro pianeta, e in particolare i nostri mari, ci è sembrato un ottimo spunto didattico ed educativo per i nostri alunni – così, al riguardo, si è espresso il Dirigente Scolastico del “PRIMO CIRCOLO DIDATTICO” di Termini Imerese Dott.ssa Carmelina Bova; pertanto, d’accordo con i miei collaboratori e con il Presidente del Consiglio di Circolo della nostra istituzione, abbiamo presentato la proposta agli OO.CC. che hanno accolto con entusiasmo e votato all’unanimità l’iniziativa. Oltre a bandire dalla scuola l’utilizzo di bicchieri, bicchierini, palettine, piatti, bottigliette di plastica, forniremo a ogni bambino una borraccia in alluminio che farà parte del corredo di ciascun alunno, così come da indicazione del Ministero Dell’Ambiente. Entusiasta anche il Presidente del Consiglio di Circolo e Presidente del Comitato Ambientalista cittadino Mare Nostrum, Avv. Giuseppe Di Maio: “Da ambientalista non posso che essere felice di questa iniziativa. Sono convinto che la scuola sia la via principale attraverso cui educare il cittadino di domani al rispetto dell’ambiente e del bene comune. Tale iniziativa deve essere un orgoglio per Termini Imerese e spero possa essere da stimolo e da esempio per tutte le altre scuole del territorio che mi auspico ci seguano a ruota, così da gettare le basi per una società veramente attenta e consapevole».

Le scuole siciliane mettono al bando la plastica monouso ultima modifica: 2019-04-05T08:58:27+02:00 da CanaleSicilia