Home Cronaca L’Avv. Vincenzo Amato risponde alle minacce di Lamonica

L’Avv. Vincenzo Amato risponde alle minacce di Lamonica

1,863

Avvocato Vincezo AmatoNon avendo argomenti convincenti, tentano di sviare il discorso sul tema dell’incompatibilit√† prevista dalla legge elettorale. Ma la questione √® ben diversa, non di natura formale, ma sostanziale. Il conflitto di interessi √® insito nello stesso atto: nessuno al mondo potrebbe mai negare che l’affidamento di un servizio comunale ad una societ√† di cui √® socio un amministratore dello stesso comune costituisca un conflitto di interessi. Si possono addurre le giustificazioni pi√Ļ disparate, ma il dato inoppugnabile √® questo ed attiene, oltre che a questioni strettamente legali, soprattutto all’etica politica i cui parametri non prevedono certamente comportamenti del genere.

Quanto alle minacce di azioni legali, lette sul blog Nebrodi e Dintorni, perché sarebbero stati diffusi i dati societari, mi sembra anche questo un tentativo di sviamento o di mettere il bavaglio al dibattito che non fa certamente onore a chi si professa paladino della legalità e mi ricorda tanto le reazioni di un signore sulla scena politica dal 1994 che ogni volta che gli veniva fatto notare che forse aveva qualche conflitto di interessi, gridava al complotto.

Da sinistra Dr. Eduardo Spinella - Sig. Teodoro LamonicaEd in ogni caso non c’√® alcuna violazione della privacy perch√© l’art. 24, lett. c) del D.lgs 196/2003 prevede che i dati provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque, possono essere trattati e quindi diffusi senza alcun preventivo consenso dell’interessato. I dati societari sono reperibili nel registro delle imprese, che √® pubblico, e quindi nessuna violazione √® stata commessa.

Ma del resto questo è il paradigma italico. Ogni volta che un politico viene pizzicato in qualche situazione imbarazzante da un organo di informazione, la colpa è di chi diffonde la notizia del fatto e non del politico che ha commesso il fatto.

Aggiungo che “secondo un incontrastato indirizzo interpretativo … le situazioni di conflitto d’interesse, nell’ambito dell’ordinamento pubblicistico, non sono tassative, ma possono essere rinvenute volta per volta, in relazione alla violazione dei principi di imparzialit√† e buon andamento sanciti dall’art. 97 Cost., quando esistano contrasto ed incompatibilit√†, anche solo potenziali, fra il soggetto e le funzioni che gli vengono attribuite. Costituisce, inoltre, affermazione costante della giurisprudenza quella secondo cui ogni Pubblica Amministrazione deve conformare la propria immagine, prima ancora che la propria azione, al principio generale di imparzialit√† e di trasparenza ex art. 97 Cost.”

Ed ancora: “le regole sull’incompatibilit√†, oltre ad assicurare l’imparzialit√† dell’azione amministrativa, sono rivolte ad assicurare il prestigio della Pubblica Amministrazione ponendola al di sopra di ogni sospetto, indipendentemente dal fatto che la situazione incompatibile abbia in concreto creato o non un risultato illegittimo (Cons. Stato, sez. VI, 13 febbraio 2004, n. 563). Questo √® il punto dal quale si vuole sviare: E’ o non √® al di sopra di ogni sospetto tale affidamento? Ognuno ha la possibilit√† di farsi un opinione. Il resto, come si dice, √® fuffa.

Avv. Vincenzo Amato

Sorgente: Gruppo Facebook CanaleSicilia.it

L’Avv. Vincenzo Amato risponde alle minacce di Lamonica ultima modifica: 2012-07-26T07:57:01+02:00 da CanaleSicilia