Home Sport La JustMary Messina Cocuzza si aggiudica l’andata in trasferta contro l’Esperia Cagliari per 64-71

La JustMary Messina Cocuzza si aggiudica l’andata in trasferta contro l’Esperia Cagliari per 64-71

736

JustMary

I giallorossi toccano anche il +27 ma i padroni di casa riducono il gap nel finale grazie anche a molti contatti oltre il limite tollerati dalla coppia arbitrale. Domenica al PalaCocuzza di San Filippo si ripartirà dal +7. Doppie cifre per Kulevicius e Vidakovic (16), Fernandez (13) e Salvatico (10).

Vittoria nella gara d’andata nel primo spareggio della postseason per la serie B per la JustMary Messina Cocuzza che supera in trasferta l’Esperia Cagliari per 64-71. I giocatori di coach Manzo hanno giovato un ottimo primo tempo chiudendo a +19 e toccando anche il +27 nella ripresa, poi però i padroni di casa sono riusciti a ridurre il gap grazie anche a molti contatti al limite tollerati dalla coppia arbitrale. I giallorossi tornano comunque in Sicilia con un buon +7 da difendere al PalaCocuzza domenica.

Subito Nuova Pallacanestro in grande spolvero a inizio match con la palla che gira bene e trova le mani calde di Vidakovic (2 triple), Kulevicius (1) e Budrys (1), dall’8-8 si passa all’8-14, inevitabile il  timeout casalingo, con la JustMary che chiude il quarto avanti 14-21. I padroni di casa segnano solo 7 punti in attacco nel secondo parziale, mentre dalla lunetta gli ospiti mettono a segno un buon bottino che gli consente di andare al riposo sul 21-40.  Le due bombe di Kulevicius alla ripresa del gioco valgono il massimo vantaggio sul + 27, l’Esperia non vuole sfigurare di fronte al proprio pubblico e con un parziale di 7-0 riduce lo svantaggio, l’unica tripla di Floridia vale il -17 e all’ultima sirena il distacco si è ridotto a 14 punti. I tanti contatti non fischiati dalla coppia arbitrale consentono a Cagliari di rifarsi sotto tornando a -6, Messina non perde la bussola e con Vidakovic e Kulevicius trova le triple che mantengono a distanza di sicurezza i granata, termina 64-71. Non c’è tempo per rifiatare, dopo il ritorno in sede si giocherà già domenica alle 21 la gara di ritorno dove la Nuova Pallacanestro dovrà difendere i 7 punti di vantaggio per continuare il proprio cammino.

“Non mi è piaciuto per nulla l’arbitraggio – dichiara coach Manzo – che ha consentito un gioco non solamente “duro”, ma decisamente oltre il consentito su un campo di basket. Nonostante qualche antisportivo fischiato si è sorvolato su troppi interventi che non avevo mai visto sia nella mia carriera da giocatore che da allenatore e penso che questo risulti evidente a chiunque abbia visto la partita. L’Esperia ha sfruttato questo tipo di arbitraggio a maglie troppo larghe, quando si è giocato a pallacanestro abbiamo fatto molto bene, quando in campo si è visto altro siamo stati poco furbi a subire un certo tipo di approccio decisamente oltre il lecito”.

Tabellino:                                                                                                                                                       

Esperia Cagliari – JustMary Nuova Pallacanestro Messina Cocuzza 64-71

Esperia Cagliari: Tocco ne, Chessa 10, Ciulli ne, Sanna 15, Frattaroli 6, Ganga, Floridia 12, Werlich 10, Villani 7, Angius 4, Arena ne, Fois.

Allenatore: Manca. Assistente: Bolognesi

JustMary Messina Cocuzza: Fernandez 13, Salvatico 10, Vidakovic 16, Kulevicius 16, Budrys 8, Stolic 5, Diakite 3, Vucenovic.

Allenatore: Manzo.

Parziali: 14-21, 7-19 (21-40), 19-14 (40-54, 24-17 (64-71).

La JustMary Messina Cocuzza si aggiudica l’andata in trasferta contro l’Esperia Cagliari per 64-71 ultima modifica: 2021-06-24T10:33:39+02:00 da CanaleSicilia