Home Sport La Gold & Gold Messina gioca alla pari ma esce sconfitta nel finale

La Gold & Gold Messina gioca alla pari ma esce sconfitta nel finale

287

Scimone Basket

Matura nel finale di partita la sconfitta della Gold & Gold Messina che lascia i due punti sul parquet del PalaRussello, superata per 81-73 da una agguerrita Fortitudo Messina. Vittoria meritata per la giovane formazione di Claudio Cavalieri, ma il derby è stato molto incerto fino al termine ed ha divertito i tanti appassionati che hanno riempito le tribune del palazzetto di Gravitelli. I tanti i ragazzi messinesi in campo hanno entusiasmato i presenti con le loro giocate, in quella che possiamo definire sicuramente una bella festa della pallacanestro nostrana. Per la Basket School si tratta della terza sconfitta in tre trasferte, ma quella subita al PalaRussello è più “digeribile” rispetto alle precedenti, sia dal punto di vista numerico che dell’approccio e dell’andamento del match. Con questa affermazione, invece, la Fortitudo sale a quota 8 in classifica, rimane in ruota alle battistrada e stacca proprio la Basket School, che domenica prossima osserverà un turno di riposo.

Gara molto equilibrata fin dall’inizio, le due squadre rispondono colpo sul colpo, da una parte Cavalieri junior e Bellomo, dall’altra Cordaro e Di Dio sono assoluti protagonisti del primo parziale che la Gold & Gold chiude in vantaggio (20-22) grazie alla tripla di Guadalupi. Nel secondo periodo si accende Magarinos (9 punti nel parziale) e i padroni di casa recuperano uno svantaggio di 5 lunghezze (21-26). Break di 8-0 dei verdi di casa al quale rispondono Guadalupi e Mancasola (con la prima tripla in maglia Basket School). Il nuovo vantaggio degli ospiti viene annullato con un nuovo parziale di 7-0. La tripla di capitan Scimone fissa il risultato sul 38-36 al riposo lungo. Al ritorno in campo squadre ancora vicine nel punteggio (41-40). Giannullo e Mollica confezionano un break di 7-0 per il +8 Fortitudo. Massimo vantaggio della serata il +9 sul 57-48, ma sono Scimone e Di Dio a ricucire lo svantaggio che alla penultima sirena è di tre lunghezze (59-56). Ultimo quarto avvincente. Mollica realizza il canestro del nuovo +5, ma la tripla di Linde e il canestro di Guadalupi riportano in parità il punteggio. Ancora il sorprendente giovanissimo Mollica piazza la tripla del nuovo vantaggio dei locali e dopo il botta e risposta tra Maddaloni e Magarinos, il 2/3 di Scimone dalla lunetta e la triplona di Mancasola regalano il nuovo vantaggio alla Basket School. Sarà l’ultimo, infatti il canestro di Giannullo e i cinque punti consecutivi di Dzigalvis rilanciano la Fortitudo sul 73-68. Gli scolari resistono fino al 75-72, grazie a Maddaloni e Guadalupi, ma la Fortitudo non molla e con un Magarinos preciso dalla lunetta allunga definitivamente fino al 81-73 finale. Festa grande per i padroni di casa, la Gold & Gold mastica amaro per una sconfitta che si poteva evitare.

Rispetto alla prestazione offerta contro il Gravina, la squadra allenata da Francesco Paladina ha fatto un passo indietro, anche se l’avversario di stasera era di un altro livello rispetto agli etnei. E’ chiaro che ci siano stati dei progressi rispetto alle altre trasferte, ma manca ancora quella continuità di gioco che permetta alla squadra di fare il salto di qualità. Infatti, i giallorossi si sono espressi a sprazzi, alternando cose egregie a momenti poco brillanti che hanno permesso agli avversari di accumulare un vantaggio, che in buona sostanza si è rivelato determinante ai fini del risultato. Se poi aggiungiamo che Zivkovic non è mai entrato nel vivo del match e Mancasola, alla sua seconda apparizione con la maglia giallorossa, non è ancora al meglio della condizione, tutto appare più chiaro. C’è da dire, però, che la Fortitudo ha dovuto fare a meno per buona parte del match del capitano Bellomo, ma è stata brava a superare anche questo handicap con l’impegno e l’intensità messi in campo.

 

Fortitudo Messina – Gold & Gold Messina 81-73

Parziali: 20-22, 18-14 (38-36), 21-20 (59-56), 22-17

Fortitudo Messina: Bellomo 7, Mollica 10, Ottoborgo, Magarinos 21, Molonia n.e., Cavalieri S. 13, Dizgalvis 10, Bianchi n.e., Giannullo 15, Giovani, Terzi n.e., Yeyap 5. Allenatore: Claudio Cavalieri

Gold & Gold Messina: Maddaloni 11, Visalli n.e., Scopelliti n.e., Di Dio 16, Guadalupi 11, Scimone 14, Mancasola 8, Linde 3, Zivkovic, Cordaro 10. Allenatore: Francesco Paladina

Arbitri: Matteo Filesi di Chiaramonte Gulfi e Federico Mameli di Augusta

La Gold & Gold Messina gioca alla pari ma esce sconfitta nel finale ultima modifica: 2022-11-13T20:31:10+01:00 da CanaleSicilia