Home Sport Il derby incorona la Gold & Gold Messina. Una coriacea Fortitudo sconfitta nel quarto finale

Il derby incorona la Gold & Gold Messina. Una coriacea Fortitudo sconfitta nel quarto finale

412

Gold Messina

La¬†Gold & Gold Messina¬†si aggiudica il derby con la¬†Fortitudo¬†(92-87 il finale) e si isola al primo posto della classifica del campionato di Serie C Gold, Memorial Haitem Fathallah. Proprio allo sfortunato cestista agrigentino √® stata dedicata una targa, affissa all‚Äôingresso del PalaMili, che riporta la frase:¬†“Alla memoria di¬†Haitem Fathallah, Atleta Encomiabile, Che ha contribuito alla crescita del movimento cestistico della Citt√† di Messina, onorando le maglie della Basket School e della Fortitudo”.¬†La targa √® stata scoperta dal Commissario Straordinario della FIP Siciliana,¬†Cristina Correnti, alla presenza dei giocatori e dirigenti delle due societ√† messinesi in cui il caro Haitem ha militato. Prestazione non certo esaltante per Scimone e compagni, che nonostante qualche sbavatura, portano a casa i due punti. Miglior realizzatore dei giallorossi¬†Adam Gotelli¬†con 23 punti. In doppia cifra anche¬†Scerbinskis¬†(20),¬†Nino Sidoti¬†(16) e¬†Alberto Mazzullo¬†(15).

Il derby come di consueto è stato combattuto, entrambe le contendenti volevano conquistare i due punti in palio, per rimanere in vetta alla classifica, alla fine ce l’ha fatta la Gold & Gold Messina, ma non senza qualche patema, dal momento che i nero verdi allenati da Claudio Cavalieri sono stati avversari molto ostici, guidati da Bellomo (17 punti) e trascinati da Giorgio Leanza, mvp del match con 28 punti e Vicente (21 Punti). I giallorossi di Pippo Sidoti avevano iniziato bene (12-4) con in canestri di Mazzullo, Gotelli, Busco e Scerbinskis. Forse hanno presagito troppo presto la vittoria, ma hanno trovato di fronte un avversario tosto che ha ribaltato il risultato grazie alle giocate di Vicente e Leanza (14-16). Il primo periodo si chiude sul 25-21 con protagonisti Bellomo da una parte, Gotelli e Scerbinskis dall’altra. All’inizio del secondo parziale, dopo la tripla di Leanza, Pandolfi e Tartamella riportano a +5 (29-24) la Basket School. Bellomo e Simone Cavalieri ricuciono lo strappo dalla lunetta (29-28). Leanza risponde per le rime alla tripla di Scerbinskis, Bellomo impatta dalla lunetta (32-32). I giallorossi non appaiono molto concentrati, nonostante la tripla del 36-34 di Gotelli: il gioco appare troppo frettoloso e la difesa non è quella dei giorni migliori. Coach Sidoti manda in campo Scimone e Bianchi, insieme a Tartamella, Nino Sidoti e Gotelli. Con cinque punti Scimone dà la scossa ai suoi, Gotelli mette il canestro del +6 (44-38), ma è solo illusione. Leanza e Vicente confezionano un break di 9-1 che lancia gli sopiti sul 45-47. I sei punti di Nino Sidoti e i canestri del solito Leanza fissano il punteggio sul 51 pari al riposo lungo.

Al ritorno in campo il canovaccio non cambia, Gold & Gold impacciata e Fortitudo sempre sul pezzo. Ospiti in vantaggio, la differenza la fa Leanza che regala ai suoi il +4 (55-59). Mazzullo e Gotelli (tripla) ribaltano il punteggio (60-59). I liberi di Vicente e la tripla di Simone Cavalieri regalano il nuovo +5 agli ospiti, Nino Sidoti e un combattivo Mazzullo ricuciono lo strappo, ma la tripla di uno scatenato Leanza fissa il risultato sul 68-72 alla mezzora. Nel quarto finale la Gold & Gold deve cambiare atteggiamento se vuole vincere il derby, Busco e Scerbinskis impattano sul 72 pari, ma Tagliano, Vicente e Bellomo riportano sul +5 la Fortitudo (73-78). La tripla dall’angolo di Nino Sidoti riavvicina gli scolari e, dopo il canestro di Leanza, il gioco da tre e un canestro da sotto di Mazzullo riportano avanti i giallorossi (81-80). Nino è messo fuori gioco dai crampi, al suo posto Pandolfi. Leanza in contropiede mette il punto personale n. 28 per il nuovo vantaggio ospite, che però sarà l’ultimo. Sistemata la difesa a zona, la squadra di Pippo Sidoti ha retto meglio l’urto e trovato buone soluzioni in attacco: Scerbinskis dalla media e doppio Busco regalano il +4 alla Gold & Gold. Si segna solo dalla lunetta, il vantaggio dei padroni di casa cresce fino al +7 (90-83). Nel finale il libero di Bellomo e la tripla di Stevanovic rendono meno pesante la sconfitta della Fortitudo. Gotelli dalla lunetta mette i liberi del definitivo 92-87 che regala la terza vittoria consecutiva alla Basket School. Qualche screzio in tribuna tra le due fazioni movimenta il finale, ma poi tutto rientra. La Gold & Gold Messina prosegue la sua marcia in campionato e domenica prossima, al PalaTracuzzi, affronterà il terzo derby cittadino consecutivo, rendendo visita alla Nuova Pallacanestro Messina, uscita sconfitta per 72-64 dal PalaPulerà di Catanzaro.

 

Gold & Gold Messina ‚Äď Fortitudo Messina 92-87

Parziali: 25-21, 26-30 (51-51), 17-21 (68-72), 25-15

Gold & Gold Messina: Scerbinskis 20, Scimone 5, Mazzullo 15, Pandolfi 3, Bianchi 1, Gotelli 23, Tartamella 2, Sidoti A. 16, Busco 7, Doria n.e., Sidoti M. n.e.. Allenatore: Pippo Sidoti. Assistente: Francesco Paladina

Fortitudo Messina: Bellomo 17, Vicente 21, Camara, Saddi 2, Mento n.e., Cavalieri S. 7, Leanza 28, Mollica, Giovani, Stevanovic 6, Llucacej n.e., Tagliano 6. Allenatore: Claudio Cavalieri

Arbitri: Sara Sciliberto e Carlo D’Amore di Messina

Note: Usciti per cinque falli Cavalieri S. e Pandolfi

Il derby incorona la Gold & Gold Messina. Una coriacea Fortitudo sconfitta nel quarto finale ultima modifica: 2021-11-01T09:30:36+01:00 da CanaleSicilia