Home Attualità Gioiosa Marea – Borgo Marinaro: “Quando le petizioni non hanno la stessa attenzione”

Gioiosa Marea – Borgo Marinaro: “Quando le petizioni non hanno la stessa attenzione”

3,380

Adelina Di PernaDurante il consiglio comunale di ieri 27 settembre, fra gli altri punti all’odg, si è discusso su “realizzazione dello svincolo di Gioiosa Marea”.

Il Presidente del Civico consesso dichiara esservi una petizione di “circa” 200 firme.

Premesso che la richiesta è assolutamente condivisibile per l’obiettivo che si prefigge, ci tornano in mente le due petizioni pubbliche promosse dai cittadini di San Giorgio ossia:

  1. Petizione acqua non potabile del primo ottobre 2017 con 315 firme;
  2. Petizione erosione del 2 ottobre 2018 con 721 firme.

Ebbene, le due petizioni di che trattasi, non sono mai state discusse in consiglio su iniziativa dell’amministrazione comunale, malgrado alle stesse siano seguite pec di solleciti e segnalazioni di inadempienza.

A tal proposito, si riporta qui l’ art.78 del regolamento comunale di Gioiosa Marea.

Art. 78
Proposte ed iniziative popolari

I cittadini, nel numero non inferiore a 300 anche facenti parte di associazioni, comitati, organismi vari possono avanzare proposte articolate per l’adozione di atti amministrativi che il sindaco trasmette nei venti giorni successivi all’organo competente, corredate dal parere del responsabile dei servizi interessati……

Lo svincolo, l’acqua e la spiaggia, sono beni e servizi tutti degni di nota ognuno con una sua più o meno facile soluzione: basta volerlo e dar loro l’attenzione che meritano.

Adelina Di Perna
Presidente “Borgo Marinaro”

 

Gioiosa Marea – Borgo Marinaro: “Quando le petizioni non hanno la stessa attenzione” ultima modifica: 2019-09-28T13:51:42+02:00 da CanaleSicilia