Home Attualità First Cisl – Antonio Spignolo confermato segretario generale per il prossimo quadriennio

First Cisl – Antonio Spignolo confermato segretario generale per il prossimo quadriennio

563

Antonio Spignolo

Congresso First Cisl, Antonio Spignolo confermato segretario generale per il prossimo quadriennio. «Banche e lavoratori del credito devono essere alleati dei cittadini e del Paese per la ripresa dopo l’emergenza Covid. Si recuperi la funzione di prossimità e supporto delle comunità».

«Le banche devono tornare ad essere la cassaforte del risparmio degli italiani, il terreno fertile su cui far crescere le risorse del Paese. Devono tornare a essere la casa dei colleghi. Non devono solo comprare o vendere denaro, ma fiducia che, negli ultimi anni, è stata in troppi casi tradita». Sono le parole del segretario generale della First Cisl, Antonio Spignolo, eletto dal Congresso provinciale della Federazione dei lavoratori bancari, assicurativi e del credito della provincia di Messina. Il Congresso si è tenuto oggi all’Hotel Europa alla presenza della segretaria generale della First Cisl Sicilia, Anna Cutrera e del segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi. In segreteria provinciale, ad affiancare Antonio Spignolo, sono stati eletti Arturo Lucà Trombetta e Maria Pina Calabrese. Il dibattito congressuale ha messo in luce l’attuale sofferenza del sistema bancario su un territorio così vasto come quello di Messina. E anche Spignolo, nella sua relazione, ha sottolineato il grande sforzo dei lavoratori soprattutto durante la crisi pandemica, ricordando il manifesto Adesso Banca.

«Siamo convinti – ha detto – che bisogna restituire le banche ai cittadini e al territorio con vantaggi fiscali per gli investimenti stabili nel capitale delle banche, pensando un’esenzione fiscale e contributiva per i redditi da lavoro, istituendo un vincolo per tutte le banche alla costituzione di un voting trust dei piccoli azionisti che abbia lo scopo di esercitare il voto nelle assemblee in base a obiettivi di carattere sociale (tutela del territorio, dell’occupazione, del risparmio dei piccoli azionisti, politiche creditizie per la piccola e media impresa). Vorremmo che anche i lavoratori siamo liberi dalle pressioni commerciali, che vengano istituiti progetti che possano coniugare le aspettative della conciliazione vita-lavoro, nuove politiche sociali sostenibili e sistemi salariali equi, un clima aziendale rinnovato con meno e continui cervellotici piani industriali e riorganizzazioni aziendali».

Passaggio anche sul ruolo degli istituti di credito negli ultimi due anni caratterizzati dall’emergenza Covid. «La crisi pandemica ha dimostrato l’importanza delle banche per l’economia italiana e quanto siano essenziali per una crescita inclusiva e sostenibile».

Sottolineato, inoltre, come anche in provincia di Messina si debba recuperare il ruolo delle banche. «Sul nostro territorio, gli ultimi anni sono stati segnati da desertificazione dei territori, con gravi danni per le piccole imprese e le fasce più fragili della popolazione, con la polarizzazione del business sulla gestione dei grandi patrimoni e minore spazio alle piccole imprese. Bisogna immaginare un modello di biodiversità bancaria si vada a favorire anche delle aree più svantaggiate del Paese».

Il report di First Cisl sullo stato di salute dei conti delle prime cinque banche italiane, invece, ha messo in risalto come “la forte ripresa dell’economia quest’anno e negli anni successivi potrebbe consentire di contenere i costi e di conseguenza delle relative svalutazioni poste a carico dei conti economici delle aziende, permettendo alle banche di beneficiare ulteriormente della redditività della gestione”. «Ci sono, quindi, le condizioni economico-patrimoniali affinché i maggiori gruppi bancari possano sostenere un aumento dei finanziamenti alle imprese, ma i nuovi tagli alle reti delle banche sui territori vanno invece in senso contrario a questo obiettivo, riducendo la capacità di cogliere i frutti di un quadro economico decisamente favorevole e la possibilità per il sistema bancario di contribuire a realizzare gli stessi obiettivi, tra cui il rilancio delle economie locali più in difficoltà, specie quelle del Mezzogiorno. Il lavoro del Sindacato – ha concluso Spignolo – deve contribuire a riportare le banche al servizio per lo sviluppo economico sostenibile, del risparmio, degli investimenti, del lavoro, della professionalità».

«Le banche e le aziende del credito – ha aggiunto il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi – sono e diventeranno ancora più strategici per il territorio. Ma serve un piano che dia supporto a famiglie, aziende, artigiani, che non guardi solo alla speculazione economica ma ragionando in funzione sociale. I lavoratori bancari saranno cruciali per il futuro, ma bisogna evitare quella desertificazione a cui stiamo assistendo, integrando gli uffici e potenziando il personale perché la fotografia dell’abbandono è sotto gli occhi di tutti. La chiusura degli uffici periferici e l’utilizzo eccessivo del digitale toglie un punto di riferimento ai clienti, alle aziende, su questo occorre politica generale riorganizzazione del territorio. Serve che le banche tornino a quella funzione di prossimità e supporto delle comunità».

Un argomento che anche la segretaria generale regionale Anna Cutrera ha sottolineato. «Bisogna riaffermare il ruolo preminente ed importante delle banche – ha aggiunto -. Serve un sistema forte che concili gli aspetti tradizionali della vecchia banca con l’innovazione alla luce di quello che, ci auguriamo, porterà il Pnrr con il suo flusso economico che dovrà essere gestito e per questo sarà necessario professionalità. La desertificazione è un problema italiano, lo stiamo affrontando in maniera forte, anche perché nelle aree interne la desertificazione degli sportelli sta causando disagi a quelle fasce d’età non avvezze all’utilizzo delle procedure informatiche. Chiediamo, quindi, un sistema misto che non depauperi quel punto di riferimento importante sul territorio che è uno sportello bancario».

First Cisl – Antonio Spignolo confermato segretario generale per il prossimo quadriennio ultima modifica: 2021-12-01T15:21:45+01:00 da CanaleSicilia