Home Cronaca Dai domiciliari al carcere: comunicava con persone non familiari

Dai domiciliari al carcere: comunicava con persone non familiari

1,116

TOSKA PetritIeri mattina, i militari della Stazione Carabinieri di Scaletta Zanclea, in ottemperanza ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti , hanno arrestato TOSKA Petrit, cittadino della Serbia-Montenegro, cl. 1975, residente in Scaletta Zanclea, con diversi precedenti di polizia, in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per furto in abitazione commesso nel mese di giugno a Sant’Angelo di Brolo.

L’A.G. di Patti, concordando con le risultanze investigative dei Carabinieri, che richiedevano la sostituzione della misura degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere, emetteva il suddetto provvedimento, poichè a seguito di un controllo effettuato in data 14.07.2014 alle ore 19.00 circa presso l’abitazione del prevenuto si accertava che al suo interno vi erano alcuni suoi connazionali in violazione delle prescrizioni emesse dalla citata A.G. di comunicare con persone diverse da quelle del nucleo familiare

Pertanto, ieri, a conclusione delle formalità di rito, TOSKA Petrit è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi, dove permarrà a disposizione dell’A.G. mandante.

Dai domiciliari al carcere: comunicava con persone non familiari ultima modifica: 2014-10-04T13:40:44+02:00 da CanaleSicilia