Home Politica Consulta di Patti – “Passano gli anni, mutano gli scenari politici ma inarrestabile prosegue la vorticosa discesa del centro di Patti”

Consulta di Patti – “Passano gli anni, mutano gli scenari politici ma inarrestabile prosegue la vorticosa discesa del centro di Patti”

787

Presidente Consulta Patti Francesco Di StefanoPassano gli anni, mutano gli scenari politici ma inarrestabile prosegue la vorticosa discesa del centro di Patti. Il processo di desertificazione è ormai ad uno stadio avanzato: piazze e vie vuote, attività commerciali che a fatica tengono aperti i battenti ed altre che si sono già dovute arrendere, un decoro urbano che pian piano peggiora inesorabilmente. E’ questa la triste situazione attuale di quello che una volta era il cuore della città di Patti e che rischia, adesso, di divenire “periferia”.

Senza voler drammatizzare o attribuire responsabilità generalizzate, la Consulta giovanile intende esprimere le proprie perplessità e il proprio dissenso in merito alle modalità con cui le vicende del centro e del centro storico di Patti sono state gestite in particolare nel corso degli ultimi anni.

Si è puntato, per molti versi correttamente, sullo sviluppo della zona marina e del lungomare, ma ciò non giustifica il colpevole abbandono in cui versano i quartieri più antichi della città. Si vuole ricordare brevemente che Patti gode, rispetto a molti centri limitrofi, di un bagaglio storico ed artistico di assoluto primo piano; il centro storico è ricchissimo di monumenti di pregio, di edifici di pregevole fattura architettonica e molto altro ancora, fortunata eredità delle varie culture che si sono succedute a partire dal 1094, anno della fondazione, e che oggi rischiano seriamente di essere compromessi a causa dell’incuria e della indifferenza da parte di chi dovrebbe invece almeno salvaguardarli.

Non è necessaria una indagine approfondita per notare come, in primis, la parte antica soffra di una condizione di quasi irreversibilità. Gran parte delle strade sono buie e sconnesse, in molte vie regnano il degrado e la sporcizia e numerosi edifici risultano del tutto abbandonati e anche precari nella loro struttura. Tutto ciò è una offesa alla nobilissima e quasi millenaria storia della città.

Oltre a queste criticità che possiamo definire strutturali, c’è da aggiungere che ormai si è prossimi alla morte sociale di questi luoghi: centri di aggregazione, punti di incontro e attività commerciali della parte storica si potrebbero contare sulle dita di una mano.

Ma la “zona d’ombra”, come sopra accennato, si è estesa anche al centro, in particolar modo l’area di Piazza Marconi, Piazza Mario Sciacca e loro adiacenze. Sono ormai divenuti luoghi di mero transito, non più vivaci come un tempo e teatri di confronti e discussioni o anche di svago, solo nelle memorie dei pattesi non più giovanissimi. Sovente capita di imbattersi nei commercianti della zona i quali, a ragione, lamentano la scarsità di flussi di persone, non nascondendo le difficoltà di continuare a gestire, in tali condizioni, le proprie attività.

Per queste ragioni, la Consulta giovanile intende rivolgere alle istituzioni pattesi una decisa esortazione affinchè si possano individuare innanzitutto “cure adeguate per salvare il malato” e successivamente programmare iniziative per un serio sviluppo e una concreta ripresa socio-economica del centro di Patti. Tra l’altro, la Consulta è già occupata di questi temi, proponendo, ad esempio, la revisione del piano urbanistico e un piano di sviluppo a “crescita zero”. Si è consapevoli delle ristrettezze economiche cui gli enti locali devono far fronte in questo periodo di crisi ma ciò che è stato fatto fino ad ora è probabilmente insufficiente, senza volere in questa sede, si ribadisce, attribuire generiche responsabilità politiche.

Ad ogni modo, la Consulta si riserva di intervenire successivamente su questi temi, auspicando che si avvii una riflessione concreta in seno alle forze politiche della città. Invita altresì queste ultime a confrontarsi, se lo riterranno opportuno, con la stessa Consulta.

La Consulta Giovanile Comunale Pattese

Consulta di Patti – “Passano gli anni, mutano gli scenari politici ma inarrestabile prosegue la vorticosa discesa del centro di Patti” ultima modifica: 2013-09-04T12:05:31+02:00 da CanaleSicilia