Home Manifestazioni Con una manifestazione dedicata al mare il 16 giugno si apre a Brolo la stagione estiva

Con una manifestazione dedicata al mare il 16 giugno si apre a Brolo la stagione estiva

1,199

I love the rock a Brolo il 16 giugno“I love the rock”- A Brolo il 16 giugno inizia l’estate

Con un’iniziativa che sta in mezzo tra l’ecologia e il turismo, tra la voglia di mare e la valorizzazione dell’immagine dei luoghi. Una giornata che trova tra gli sponsor anche LegAmbiente Nebrodi.

A organizzare il tutto è insieme all’amministrazione comunale, ci sarà un nugolo di sponsor e associazioni capeggiate dalla Riding the Wave, il diving costituitosi a Brolo qualche mese fa, (info: 3387035503).

Ed è proprio Marco Lotito, un passato da volleista nella locale squadra di A2, ora istruttore subacqueo e, di fatto portavoce del diving, con nel cassetto il sogno di divenire skipper e che assicurerà quest’anno, anche con la “Nautilus” (l’associazione di Nino Crinò, 347 6769809) di Brolo i charter con le Eolie –  a spiegare l’iniziativa.

“Il 16 giugno sarà, a Brolo, una giornata dedicata al mare,  – dice Marco – al rispetto dell’ambiente, alla sua valorizzazione, ma sarà un momento anche per far conoscere le attività che roteano intorno all’ecosistema marino, le possibilità di sviluppo turistico, il richiamo che ha non solo nel mondo della nautica, sopra e sotto l’acqua. Sarà una giornata dedicata anche ai servizi verso la  disabilità e per i disabili che amano il mare”.

Quindi un’occasione proiettata anche sotto il profilo del lavoro e dell’occupazione.

Infatti il mare e le sue attività offrono spazi incredibili per chi vuol investire in un mondo dove è richiesta professionalizzazione e inventiva, rispetto per la natura e voglia di fare, mettendosi in gioco.

Il programma degli giornata, nei singoli dettagli, è ancora da definire ma già si presenta vario ed articolato avendo acquisto diversi punti fermi.

Di mattina pulizia dell’arenile, a cura dei ragazzi delle scuole, pulizia dei fondali con i sub, e pulizia dello scoglio, la rocca, che diventa simbolo della giornata.

Un luogo – lo scoglio – meta di tanti, che in futuro avrà un forte appeal grazie ad altre inizitive che lo vedranno protagonista, ma a volte poco rispettato.

Sul tetto del blocco granitico che caratterizza l’orizzonte marino di Brolo infatti si trova di tutto, dalle lattine ai resti derivanti dagli spari dei fuochi d’artificio, dalle incrostazioni di cera per le tante padelle romane accese ai resti di bottiglie e di improvvisati pic-nic comprese le  buste di plastica ed il guano dei gabbiani, che certamente fa folklore, ma alla fine levarlo sarà meglio.

Così la mattinata di domenica 16 giugno è dedicata alle “pulizie”, interventi che continueranno sui fondali anche nel pomeriggio.

Sarà una giornata dove ci sarà spazio anche per shooting fotografico, alle escursioni in barca a vela, alle prove tecniche di immersione, alle lezioni gratuite per chi ama la fotografia subacquea ed a chi vuol provare l’ebbrezza di scendere sui fondali con le bombole.

A tal proposito  si stanno attivando una serie di convenzioni che permetteranno, nei diving convenzionati, le ricariche bombole, nel giorno che precederà la manifestazione. Un servizio destinato esclusivamente a chi vi parteciperà  (info: (3387035503 – marcolotito7@mail.com).

All’iniziativa ottimizzata dall’associazione brolese Riding the Wave affiliata alla didattica NADD, Federazione Cmas Ita-f03, hanno già aderito Legambiente che con la sua associazione nebroidea si era resa protagonista negli anni passati di giornate tese all’educazione ambientale ed alla pulizia della spiaggia anche a Brolo, le associazioni Discovery sport  e Apnea Tirreno Blu, il Forum Giovanile “Terra dei Lancia” di Brolo, la già citata Nautilus, il club nautico Crc di Brolo,  ed ancora le associazioni locali, prima fra tutti la Sak be, e l’associazione Noi oltre al Cesas di Piraino.

Aggiunge Lotito, “il programma è tutto in progress, non escludiamo che si possano aggiungere altre manifestazioni collaterali, ma questo poi lo diremo nella locandina-programma e neu prossimi comunicati e stiamo definendo la lista degli sponsor; al nostro fianco avremo le associazioni regionali di categoria, le attività private che come la nostra amano il mare e lo rispettano ma speriamo di avere le testimonianze dei diving e dei gruppi subacquei in rappresentanza dei vari club isolani e di tutti, privati, enti, gruppi più o meno organizzati che vorrano partecipare.. perchè il mare è di tutti.”.

Ma aspetto importante dell’iniziativa è che questa sarà dedicata anche alla disabilità.

Infatti il Riding the Wave, che  ha organizzato a Brolo nei mesi passati, dei corsi proprio dedicati a questa categoria,  in collaborazione con HSA (Handicapped Scuba Association), accompagnando i disabili in escursioni e immersioni, anche i non vedenti con particolari tecniche che abituano gli altri sensi a percepire le emozioni dell’immersione – questi corsi sono stati dedicati, trasferendo tecniche e accorgimenti, anche ai loro accompagnatori – intende continuare questo percorso, invogliando, coinvolgendo, tessendo rapporti collaborativi con i disabili, le loro famiglie, le loro associaizoni. E l’appuntamento del 16 giugno, a Brolo, servirà anche a questo.

Dice Antonio Traviglia, il consigliere comunale delegato al turismo: “Sarà una giornata dedicata a formare una coscienza per diventare volontari per pulire il mare. Oggi questo è uno degli argomenti e dei temi su cui si cerca di sensibilizzare di più l’animo delle persone riguarda l’inquinamento”.

E aggiunge – “L’appuntamento brolese diventa  supporto, qualche giorno dopo la giornata mondiale dell’ambiente,  e aiuto a tutte le organizzazioni e le associazioni che fanno propria la salvaguardia dell’ambiente che è  un atto nobile e responsabile. A volte ci si trova di fronte a delle vere e proprie distruzioni dei vari ecosistemi perciò voler diventare un volontario permette di tamponare il rischio salvando luoghi, piante e animali. Molto spesso si sentono notizie di petroliere che affondano facendo fuoriuscire il petrolio nel mare oppure basta vedere l’immondizia lasciata sulle spiagge per accorgersi di quanto basti poco per degradare e inquinare l’ambiente. Partecipare come volontario per la pulizia del mare, sia che si tratti di pulire spiagge o fondali marini, non è difficile come si potrebbe pensare”.

Durante la giornata a Brolo si potranno degustare, nei punti vendita convenzionati, ottimi menù di pesce a prezzi convenzionati mentre sono stati predisposti degli alloggiamenti in appartamenti ed hotel, in convenzione, per chi vorrà passare il week end a Brolo (case vacanze www.dimorando.it 3335449828 – 3494347013). 

Ed intanto a Brolo si lavora per definire i dettagli della messa in sicurezza dell’arenile, del tratto di mare antistante il “centro” e della pulizia della spiaggia.

L’assessore Enzo Di Luca ha predisposto gli interventi, in funzione nei prossimi giorni, per la delimitazione del “triangolo” di sicurezza per i bagnanti, il posizionamento delle “isole” galleggianti; la messa in opera delle nuove docce, e la messa a regime delle zone dedicate allo stazionamento delle barche, che non potranno essere, come già lo scorso anno, lasciate sulla battigia, ma solo nei punti di deposito e stallo autorizzati.

Info e maggiori dettagli: 0941561224 Ufficio Turistico Comunale.

Con una manifestazione dedicata al mare il 16 giugno si apre a Brolo la stagione estiva ultima modifica: 2013-06-04T11:25:41+02:00 da CanaleSicilia