Home Attualità Cisl Funzione Pubblica: «All’Asp due pesi e due misure»

Cisl Funzione Pubblica: «All’Asp due pesi e due misure»

296

Asp Messina

La Cisl Funzione Pubblica di Messina contesta le scelte dell’Asp di Messina

«All’Asp di Messina si registra una confusionaria contraddizione amministrativa». A dirlo è la segretaria generale della Cisl Funzione Pubblica di Messina Giovanna Bicchieri. Il motivo è legato alle interpretazioni giurisprudenziali delle normative. «Se da un lato – afferma la Bicchieri – si rifiuta, caso unico in Sicilia, la stabilizzazione del personale sanitario ed amministrativo sulla base di una presunta consolidata giurisprudenza, dall’altro si nega il diritto ai buoni pasto agli infermieri dell’ospedale di Taormina nonostante giurisprudenza consolidata in favore dei dipendenti».

Un paradosso, secondo la Cisl Funzione Pubblica di Messina, che cozza con altri aspetti. «Vorremmo capire, poi – aggiunge la Bicchieri – perché ci si affida a legali esterni e non all’avvocatura interna con spreco di risorse. Sembra che si voglia strumentalizzare la giurisprudenza a piacimento, non per l’interesse pubblico: si applica se è sfavorevole ai dipendenti, si resiste ad oltranza se al contrario è favorevole, forse nel tentativo di spostare in avanti, ad altri, la risoluzione dei problemi con annessi possibili buchi di bilancio ma certamente non nell’interesse della forza lavoro e degli utenti».

Cisl Funzione Pubblica: «All’Asp due pesi e due misure» ultima modifica: 2022-09-22T15:19:50+02:00 da CanaleSicilia