Home AttualitĂ  Capo d’Orlando – Mascalzone Siculo classificata al primo posto

Capo d’Orlando – Mascalzone Siculo classificata al primo posto

691

Equipaggio Mascalzone SiculoLa barca dell’associazione Motonautica e Velica Peloritana vince nel raggruppamento Sail White il campionato invernale peloritano a conclusione delle regate veliche svoltesi a Capo d’Orlando.

Si è concluso domenica 23, nelle acque di fronte il Marina di Capo d’Orlando il Trofeo Millenium – Campionato Invernale Peloritano 2019 al quale hanno partecipato diciassette imbarcazioni a vela che si sono cimentate in complessive nove prove durante tutto il calendario di regate iniziato il 27 gennaio.

La baia di San Gregorio per tre mesi è diventata nuovamente campo di regata, ospitando il Campionato di vela d’altura organizzato dal Vela Club Palermo, con la collaborazione del Marina di Capo d’Orlando.

La barca dell’Associazione Motonautica e Velica Peloritana di Messina, Mascalzone Siculo, First 45 Sk di Ernesto Dimitri Solonia, che ha partecipato al Trofeo Millennium, si è classificata al primo posto nel raggruppamento a vele bianche, al termine delle prove. Un campionato avviato con un vento dai quadranti occidentali, e che nella giornata conclusiva di ieri ha visto le imbarcazioni protagoniste di due regate costiere tra il lungomare di Capo d’Orlando e lo scoglio di Brolo, con grandi emozioni agonistiche per il vento da nord-nordovest. La classifica finale, sulla base del rating delle imbarcazioni e dei risultati delle prove disputate, ha visto vincitore del Campionato 2019, l’imbarcazione Freedom, il Dufour 34 Performance di Luca Cipriano del Circolo nautico palermitano Costa Ponente; secondo posto per Gioconda , First 42 S7 di Giovanni Mandolfo del Vela club Palermo; terzo posto per Expensive Toy Dufour 310 GL dell’armatore Giovanni Frigione del reggino Minerva Yacht Club e quarto posto per Mascalzone siculo, vincitore nella categoria white sail, regatando con i colori dell’Associazione Motonautica e Velica peloritana che ha preceduto Profilo 2.0 l’Azuree 46 di Uccio Giuffrè del Calabria Y.C. Dietro queste barche, a completare la flotta dei partecipanti, tra gli altri First Lady, First 31.7 di Giuseppe Sgroi dello Y.C. Capo d’Orlando (ottavo posto); Altair , lo Show 38 (10°) , di Manlio Marino della LNI Milazzo e Jolie (15°), Doufur 412 GL di Donatella Alibrandi che, per la barca del Circolo del Tennis e Vela di Messina, ha allestito un equipaggio interamente femminile. L’Associazione motonautica e velica Peloritana, che quest’anno celebrerà il 70° della sua costituzione è uno tra i più antichi circoli sportivi della città, affiliata alla Federazione Italiana Vela dal 1999, ha rappresentato nei primi anni cinquanta, l’attività pionieristica della motonautica. Il sodalizio ha recentemente rinnovato le cariche sociali con l’elezione del presidente, Antonino Parisi; vicepresidente Antonio Barresi; tesoriere, Fabrizio Siracusano; prefetto, Totino Verzera, consigliere per la nautica, Attilio Borda Bossana; delegato alle attività sportive, Fabio Parducci e segretario, Pier Paolo Gemelli. L’Associazione motonautica e velica peloritana oltre ad organizzare nelle acque dello Stretto di Messina, regate di classe, partecipa con propria barca ai tradizionali “Palii delle Contrade Marinare” e dal 1999 è la società organizzatrice, l’ultima domenica di luglio, del “Primo Palio d’Estate”.

Capo d’Orlando – Mascalzone Siculo classificata al primo posto ultima modifica: 2019-03-25T13:39:09+01:00 da CanaleSicilia