Home Politica Brolo – Il consigliere Gaetano Scaffidi, riflessioni post consiglio comunale

Brolo – Il consigliere Gaetano Scaffidi, riflessioni post consiglio comunale

1,511

Gaetano Scaffidi Uniti per BroloAutorizzata la pubblicazione da Gaetano Scaffidi.

“Vedere il nome di Brolo su tutti i giornali e siti di informazione, anche nazionali, per determinati vergognosi avvenimenti mi provoca decisamente molta amarezza.

Ma evidentemente, alla luce degli avvisi di garanzia emessi dalla procura di Patti, non era, come affermato dal sindaco solo poche settimane fa “il solito abbaglio preso dalla minoranza”.

Che quei due mutui sono stati richiesti con atti falsi ed erogati per intero è adesso un dato certo ed inequivocabile. Toccherà ora alla magistratura scoprire i responsabili di questa vergognosa TRUFFA.

Ma quello che mi amareggia ancora di più è stato l’incredibile e indegno gioco allo “scaricabarile” fatto nell’aula consiliare da sindaco e funzionari. E’ stata data l’immagine di una amministrazione da “operetta”.

Un sindaco che piuttosto di ammettere le proprie responsabilità, preferisce apparire come il più ingenuo ed inadeguato amministratore della storia politica d’Italia.

Un sindaco che non si sarebbe accorto che sotto la sua amministrazione “qualcuno” abbia contratto (falsificando atti, delibere, contratti, determine, fatture, ecc ecc) due mutui per un valore di 2 milioni e seicento mila euro, li abbia incassati e spesi, tutto questo all’oscuro del primo cittadino!! (in confronto l’ex ministro Scajola è un dilettante).

Gaetano Scaffidi - Consigliere opposizione BroloGaetano Scaffidi - Consigliere opposizione BroloGaetano Scaffidi - Consigliere opposizione Brolo

Beh, io penso che in un Paese serio basterebbe questo per dimettersi immediatamente chiedendo scusa ai propri concittadini, per rendere giustizia alla fiducia che ogni singolo brolese gli aveva riposto nel momento in cui è stato conferito il mandato elettorale, oggi, palesemente tradito da una gestione della “cosa pubblica” spregiudicata, inefficiente, approssimativa e dai connotati evidentemente illeciti e certamente immorali; ma evidentemente ed è chiaro a tutti (tranne ai soliti e sempre più grotteschi cortigiani di corte …) che le cose non stanno assolutamente così, e lo si capirà chiaramente nelle prossime settimane.

Avrei voluto dedicare un pensiero più articolato al comportamento tenuto ieri dalla maggioranza consiliare (ad eccezione del presidente del consiglio che ha preso in maniera chiara e netta le distanza del sindaco) ma inutile perdere tempo, anche ieri, purtroppo, i colleghi della maggioranza si sono dimostrati, pure dinanzi a fatti di una gravità assoluta (clamorosamente confermati da funzionari e amministratori – in primis il Segretario Comunale!!!) per quello che sono stati fino ad oggi e cioè, politicamente parlando dei “silenziosi ed ubbidienti riempi sala”.

Da parte nostra invece, come gruppo di minoranza, ci impegneremo e ci batteremo in maniera chiara e netta fino all’ultimo giorno del nostro mandato affinché sia fatta giustizia per i cittadini di Brolo, affinchè venga restituito decoro e rispetto alla loro dignità mortificata e non siano, ancora una volta, i brolesi a sobbarcarsi un debito di 2 milioni e seicento mila euro che nessun beneficio ha portato per la nostra comunità.

E chi ha commesso questa indegna truffa sappia che dovrà rimborsare di tasca propria fino all’ultimo centesimo.”

Gaetano Scaffidi Lallaro
Consigliere “Uniti per Brolo”

 

Brolo – Il consigliere Gaetano Scaffidi, riflessioni post consiglio comunale ultima modifica: 2013-11-28T15:42:32+01:00 da CanaleSicilia