Home Politica Brolo – Germanà chiede un’indagine amministrativa per l’anno 2013

Brolo – Germanà chiede un’indagine amministrativa per l’anno 2013

1,040

On. Nino GermanàOn. Germana’: “Ispezione enti locali complottisti o dilettanti?”

Il deputato regionale presenta un’interrogazione affinché si chiarisca l’operato dell’ispettore Girolamo Ganci in merito ai fatti di Brolo.

“La nuova amministrazione, insediatasi a fine maggio 2014, si è trovata con uno schema di bilancio relativo all’esercizio 2013 approvato dalla precedente giunta municipale in data 13/11/2013 con deliberazione n. 104 ma con il parere non favorevole del revisore dei conti, il quale evidenziava numerose criticità, tra le quali la veridicità e l’attendibilità dell’intero impianto contabile dell’Ente, ivi compreso il rendiconto dell’esercizio 2012”, così il deputato regionale del Nuovo CentroDestra, On. Nino Germanà, in un’interrogazione con la quale Egli chiede di avviare un’ indagine amministrativa tendente ad accertare eventuali responsabilità sugli atti ispettivi effettuati presso il Comune di Brolo nel corso dell’anno 2013 da parte dell’ispettore Girolamo Ganci al fine di valutare se siano state compiute omissioni, irregolarità e/o gravi inadempienze. “Tutto considerato, in un quadro d’insieme, non si può non ritenere che in questa circostanza si sia mancato di competenza e serietà; l’alternativa unica sarebbe pensare alla cattiva fede. E, che si tratti della prima o della seconda ipotesi, non si può lasciar correre, data la gravità in entrambi i casi”, commenta.

L’Onorevole, ripercorrendo, passo dopo passo, i momenti che hanno caratterizzato la vicenda brolese relativa ai mutui fantasma (e che hanno portato la procura di Patti, ad eseguire, ad ora, misure cautelari nei confronti, tra gli altri, anche dell’ex sindaco Salvatore Messina) prende le parti dell’attuale amministrazione, evidenziando come la neosindaco, Irene Ricciardello, non possa avere alcuna responsabilità relativamente alla questione e ribadendo che “durante la precedente amministrazione”, rivestendo il ruolo di consigliere di opposizione, “insieme ai propri colleghi consiglieri, alcuni dei quali oggi componenti della giunta municipale e del consiglio comunale, si è resa conto, anche attraverso segnalazioni del revisore unico dei conti, di alcuni comportamenti poco chiari e di presunte irregolarità ed omissioni amministrative messe in atto dai componenti della scorsa Amministrazione, e chiese, in data 09 Gennaio 2013, all’Assessorato Enti Locali un intervento ispettivo ai sensi dell’art.25 L.R. 3/12/91, n°44” .

Nino Germanà incatenato davanti al Comune di BroloIl deputato brolese sottolinea che la relazione redatta dall’ispettore Ganci sia risultata in totale contrasto rispetto a quanto rilevato dal precedente Revisore Dei Conti con la sua relazione sul conto consuntivo 2012, depositata il 27/06/2013, dalla Procura della Repubblica di Patti e dalla Corte dei Conti – sezione controllo – della Regione Siciliana. Il suddetto intervento ispettivo si concludeva con la relazione a firma del dott. Nicolò Lauricella, nella quale si legge che “…l’Ispettore -Ganci- non ha ritenuto esservi elementi addebitabili all’organo esecutivo e/o inadempienze e violazioni di legge commesse dall’amministrazione comunale concernenti le argomentazioni sollevate dai consiglieri comunali di minoranza di minoranza nel loro esposto…” . Da qui “l’esigenza di fare chiarezza una volta per tutte e attribuire le responsabilità a tutti i soggetti che abbiano, in un modo o nell’altro, gettato nel caos il nostro Comune, cagionando un gravissimo danno”, asserisce l’On. Germanà. “E’ mio dovere difendere Brolo e, come sin qui dimostrato, agirò in questa direzione e pretenderò sia fatta quell’operazione verità di cui i brolesi hanno pieno diritto. Mi sono incatenato già una volta per dare un segnale, non mi preoccupano azioni dimostrative e concrete per arrivare al mio obiettivo: difendere la mia città e i suoi cittadini da chi agisce a loro discapito!”

Brolo – Germanà chiede un’indagine amministrativa per l’anno 2013 ultima modifica: 2014-10-23T15:06:34+02:00 da CanaleSicilia