Home Manifestazioni Brolo dal 5 al 7 ottobre ritorna ad essere polo di attrazione per chi ama il mare ed è diversamente abile

Brolo dal 5 al 7 ottobre ritorna ad essere polo di attrazione per chi ama il mare ed è diversamente abile

1,223

Continua l’attività dell’HSA a Brolo incoraggiata dall’Amministrazione Comunale, in particolare dall’assessorato ai servizi sociali diretto da Tina Fioravanti, e si prospetta la definizione di un accordo di collaborazione con l’Anffas. Le due organizzazioni metterebbero a fattore comune in relazione alle attività che verranno concordate le reciproche esperienze per sviluppare ulteriormente le possibilità di partecipazione delle persone con disabilità finalizzata ad aumentare integrazione e crescita culturale.

Handicapped Scuba Association International

Brolo dal 5 al 7 ottobre ritorna ad essere polo di attrazione per chi ama il mare ed è diversamente abile. Per la seconda volta ospita, in poco meno di due mesi “Un Mare per Tutti – Festa delle attività acquatiche e subacquee”. La manifestazione voluta dal comune brolese è possibile grazie alla collaborazione con HSA (Handicapped – Scuba – Association – International – Onlus) ottimizzatrice di questa 2° edizione. L’evento aperto a tutti comprende un corso di specializzazione con l’intento di formare Istruttori e Accompagnatori subacquei per persone disabili e non vedenti per fargli scoprire le meraviglie del mondo sommerso. Durante l’iniziativa verrà svolto anche un corso per la formazione di Istruttori di Nuoto sempre per le persone disabili.

Handicapped Scuba Association InternationalGrande il lavoro svolto da chi sul territorio ha materialmente provveduto ad ottimizzare la manifestazione, questo l’ha sottolineato il sindaco, Salvo Messina, citando Giovanna Lenzo e Antonio Scaffidi Militone che si stanno spendendo a 360° per divulgare, in questi anni, la cultura del mare, il suo rispetto, e favorire la conoscenza del mondo subacqueo soprattutto tra i più giovani. Il meeting brolese si pone gli obiettivi di abbattere quelle barriere che a volte non consentono a persone disabili di realizzare un proprio desiderio. Inoltre questi eventi così speciali ed unici, svolti in mare e nelle strutture cittadine a terra, associano aspetti fortemente sociali e diversi, fanno conoscere valorizzando il patrimonio culturale e naturale del territorio del comune di Brolo.

“Insieme ad HSA Italia, tramite queste iniziative – afferma Tina Fioravanti, assessore comunale ai servizi sociali di Brolo che ha fortemente voluto questo meeting – si sta sviluppando, anche a Brolo, la possibilità per molte persone disabili di conseguire il brevetto sub HSA, ed anche forniture professionalità nuove agli istruttori … anche questo oltre che solidarietà e partecipazione sociale ed umana, vuol dire a priore nuove frontiere di lavoro, occupazione, e professionalizzare nicchie di turismo che guardano al mondo subacqueo, e da noi, con l’Eolie di fronte ed i nostri fondali seppi di secche e fosse sono luoghi dal grande appeal”.

Ai corsi possono accedere gli Istruttori sub e nuoto, i Dive Master/Guide e Assistenti Istruttori e per i corsi Dive Buddy anche i subacquei brevettati con esperienza.

“E’ un programma di formazione unico – afferma Giovanna Lenzo – che fornisce ai partecipanti una conoscenza diffusa medica e tecnica specifica sui vari tipi di disabilità e come si rapportano con la subacquea. I partecipanti sono coinvolti appieno da esperienze dirette che evidenziano situazioni tipicamente problematiche degli studenti disabili. Si tratta di un’esperienza sorprendente e rilevatrice, fortemente stimolante anche per chi insegna od opera nella subacquea da molto tempo”.

Il programma prevede Sabato 6 ottobre alle ore 18,00 presso la sala Multimediale Rita Atria di Brolo, un incontro pubblico dal titolo ” Il mare accessibile – Il nuoto, l’avventura subacquea, quale i benefici, gli aspetti positivi per una persona con disabilità. Interverranno unitamente al Presidente di HSA Italia Aldo Torti, gli organizzatori dell’evento, i rappresentanti di enti ed associazioni locali, esperti ed operatori del settore.

Handicapped Scuba Association International“Tutto questo è la continuazione di un idea di socialità nuova, concreta legata al territorio – sottolinea Antonio Scaffidi Militone – e alla sua valorizzazione con il coinvolgimento delle migliori sensibilità ed operatori del settore”. Altro aspetto importante di queste nuove forme partecipazione sarà l’accordo di collaborazione tra l’Anffas, associazione diretta da Roberto Speziale e la HSA, diretta da Aldo Torti , che prevede che le due organizzazioni mettono a fattore comune in relazione alle attività che verranno concordate le reciproche esperienze per sviluppare ulteriormente le possibilità di partecipazione delle persone con disabilità finalizzata ad aumentare integrazione e crescita culturale. HSA forte di un esperienza trentennale nella subacquea e nuoto per le persone disabili in Italia ed all’estero, si rende disponibile tramite i propri tecnici ed istruttori, nei territori e contesti vari operativi, ad introdurre negli scenari marini ed acquatici in genere, gli associati ad ogni livello di ANFFAS che fin dal 1958 si prodiga per il benessere fisico e culturale delle persone con disabilità. “Per e con queste peculiarità – dice sempre Tina Fioravanti – si cercherà di realizzare anche tramite corsi mirati di subacquea e nuoto, manifestazioni, momenti di svago e culturali dove la persona è al centro dell’azione e protagonista dei suoi momenti ludici e ricreativi. E qui le rispettive organizzazioni si impegnano a darne informazione ai propri associati tramite i mezzi convenzionali come siti rispettive organizzazioni, e-mail, ecc. comunicati e momenti appositamente dedicati”.

Brolo dal 5 al 7 ottobre ritorna ad essere polo di attrazione per chi ama il mare ed è diversamente abile ultima modifica: 2012-09-27T08:49:30+02:00 da CanaleSicilia