Home Politica Brolo ai tempi del Covid – Lallaro: “Oltre al danno la beffa”

Brolo ai tempi del Covid – Lallaro: “Oltre al danno la beffa”

1,155

Gaetano Scaffidi LallaroNessun provvedimento concreto è stato pensato per andare incontro alle difficoltà dei commercianti – afferma il consigliere Scaffidi Lallaro – si potrebbe, ad esempio, incrementare, con risorse del bilancio comunale, il contributo ricevuto dal governo, per sostenere le locazioni per tutte le attività commerciali del territorio. Un sostegno che ritengo dovrebbe essere erogato, se pur con entità diverse, a tutte le attività che ne faranno richiesta. La crisi commerciale che sta colpendo il territorio ricade, infatti, su quasi tutte le attività, con pochissime eccezioni. Invece tutto tace, mentre i titolari delle attività commerciali sono sempre più scoraggiati.

In compenso, recentemente, l’amministrazione Laccoto ha pensato bene di spendere ben 18 mila euro (delibera di giunta n.320 del 23 ottobre) per un contributo ad un’associazione di commercianti per un fantomatico progetto di un “centro commerciale web Più Brolo”, altri 2 mila euro (delibera di giunta n.285 del 05 ottobre) sono stati spesi per la manutenzione del balcone (!!!!) dell’ufficio del Sindaco.

Uno spreco di soldi pubblici per cose assolutamente non indispensabili in un momento del genere. Quando con i soldi spesi per il balcone presidenziale si sarebbe potuto intervenire, per esempio, sulla sicurezza stradale, tappando le tante pericolose buche del nostro paese, ridotto ad una gruviera.

E oltre al danno la beffa – conclude il consigliere – infatti, al contempo, in questi giorni stanno arrivando nelle case di cittadini brolesi solleciti di pagamento per il canone idrico relativamente agli anni 2015/ 2016. E ancora una volta mi vengono segnalati numerosi casi di utenti che si vedono recapitare tali avvisi nonostante siano assolutamente in regola con i pagamenti.

Con la conseguenza che se distrattamente, come può accadere soprattutto agli utenti più anziani, si dovesse smarrire la ricevuta di avvenuto pagamento, magari vecchia di parecchi anni, si troverebbero costretti a pagare due volte lo stesso tributo comunale. Una vera e propria beffa.

Brolo ai tempi del Covid – Lallaro: “Oltre al danno la beffa” ultima modifica: 2020-11-30T13:19:12+01:00 da CanaleSicilia