Home AttualitĆ  BCsicilia contraria al secondo porto turistico nellā€™isola di Salina

BCsicilia contraria al secondo porto turistico nellā€™isola di Salina

399

Rada Rinella SalinaUnā€™opera sproporzionata, inutile e dannosa.

La Commissione regionale dei Lavori Pubblici ha approvato il progetto per lā€™ampliamentoĀ del secondo porto turistico dellā€™isola di Salina, nella baia di Rinella in territorio del ComuneĀ di Leni. Importo dei lavori 63 milioni 230 mila euro. Unā€™opera sproporzionata per la piccolaĀ isola giĆ  dotata di un altro approdo sicuro, ben riparato dai venti dominanti e abbastanzaĀ grande da essere sovra dimensionato per le esigenze del diporto estivo.

Una inutile duplicazione, con un danno ambientale incalcolabile: migliaia di metri cubi di cemento conĀ la distruzione di un tratto di costa tra i piĆ¹ belli al mondo, che resterebbe inutilizzato per 10Ā mesi lā€™anno. Ci chiediamo che ne sarĆ  della spiaggia di Rinella, quasi unico esempio diĀ spiaggia di sabbia nera delle isole Eolie, e delle sue antichissime grotte e della posidoniaĀ oceanica presente nei fondali, una delle piĆ¹ importanti praterie dellā€™arcipelago.

PerĀ lā€™associazione BCsicilia si tratta unā€™opera inutile e dannosa, che paventando un presuntoĀ sviluppo, prevede la distruzione di un tratto di costa dalla bellezza straordinaria, dichiaratoĀ dallā€™Unesco Patrimonio dellā€™UmanitĆ .

Sollecita inoltre lā€™intervento delle Istituzioni preposteĀ per fermare lo scempio e salvare un patrimonio ambientale eccezionale che rischia diĀ scomparire per sempre.

BCsicilia contraria al secondo porto turistico nellā€™isola di Salina ultima modifica: 2019-02-25T08:37:27+01:00 da CanaleSicilia