Home Sport Basket – La Betaland si arrende ai Campioni d’Italia

Basket – La Betaland si arrende ai Campioni d’Italia

1,920

Betaland Milanodi Gabriele Villa – Milano espugna il Pala Fantozzi anche se non è stato facile per i Campioni d’Italia domare la Betaland Capo d’Orlando. L’infortunio di Drake Diener, il basso minutaggio di Delas per falli, e la scarsa possibilitĂ  di rotazione dalla panchina pesano sull’esito dell’incontro. Ma l’Orlandina non ha dimostrato nessun timore reverenziale nei confronti dei piĂš quotati avversari ed ha disputato una partita quasi perfetta. L’evidente calo mentale e fisico dell’ultimo quarto dei paladini hanno consentito ad una brutta Milano di portarsi a casa i due punti in palio.

Capo d’Orlando parte bene in avvio di gara e mette a segno il primo canestro della partita con Archie. Nonostante subisca un parziale di 2-7 in appena due minuti e Drake Diener accusi un fastidio che lo costringe a lasciare il campo, l’Upea reagisce e riesce ad imporre il proprio gioco con grande aggressività ed una difesa quasi perfetta. Il team paladino gioca in maniera semplice approfittando anche di numerosi svarioni degli avversari che sbagliano anche le cose più facili. La Betaland così allunga e chiude il primo quarto sul 20-11.

Betaland MilanoNella seconda frazione i Campioni d’Italia cercano di reagire, ma a condurre le redini del gioco sono sempre i padroni di casa. Milano trova Simon, quasi inesistente nei primi 10 minuti, che piazza un parziale di 12 punti che consente ai lombardi di rientrare in partita. Ma quando l’Armani tira il fiato l’Upea non perdona ed affonda riportandosi avanti e chiudendo il primo tempo avanti 41-33.

Dopo la pausa lunga Milano torna in campo con una determinazione diversa e la voglia di dimostrare la propria forza. Ma Fitipaldo piazza due triple in transizione segnando il massimo vantaggio dei padroni di casa che potrebbe indirizzare la gara, ma gli ospiti rispondono con altrettanti tiri dalla distanza prima con Cianciarini e subito dopo con la stella Simon. Ancora Hickman da tre porta Milano a -2 (49-47) al 28’. L’azione successiva vede Dragic commettere fallo antisportivo su Laquintana, ma Capo d’Orlando non ne approfitta sbagliando i liberi e sciupando il possesso palla. Così McLean completa il recupero dei Campioni d’Italia e al 29’ piazza la parità (49-49) che giungerà al termine della frazione chiusa sul 53-53.

Betaland MilanoNell’ultimo quarto prende le redini del gioco Iannuzzi che realizza in avvio e cerca di spronare i suoi compagni nell’ultimo sforzo, nonostante l’evidente stanchezza di tutta la squadra.

Milano mette in campo la maggiore esperienza e soprattutto una migliore gestione dei momenti topici riuscendo con facilità ad allungare e mettere Capo d’Orlando a distanza di sicurezza limitandosi a controllare negli ultimi minuti. Il finale di 65-71 lascia l’amaro in bocca ai paladini che per gran parte di gara hanno sperato nell’impresa di battere i Campioni d’Italia.

L’Upea vista all’esordio stagionale al Pala Fantozzi lascia ben sperare per il futuro e soprattutto lancia un messaggio forte che è quello che, tra le proprie mura, non sarà facile giocare per nessuno.

Betaland MilanoBetaland Capo d’Orlando – EA7 Emporio Armani Milano 65-71

Betaland Capo d’Orlando: Zanatta ne, Galipò ne, Fitipaldo 13, Iannuzzi 6, Laquintana 4, Perl 2, Nicevic 2, Delas 7, Diener, Archie 17, Stojanovic 9, Berzins 5. All.: Di Carlo

EA7 Emporio Armani Milano: McLean 8, Fontecchio, Hickman 10, La Torre ne, Dragic 7, Macvan 11, Pascolo 2, Cinciarini 5, Sanders 2, Abass 9, Cerella, Simon 17. All.: Repesa

Basket – La Betaland si arrende ai Campioni d’Italia ultima modifica: 2016-10-03T15:13:03+02:00 da CanaleSicilia