Home Politica Ballarò: Che scemo – mi son detto – non sono mica Silvio Berlusconi!

Ballarò: Che scemo – mi son detto – non sono mica Silvio Berlusconi!

1,191

Floris BallaròRoma, 26 settembre 2012

Ieri sera ho chiamato i responsabili di Ballarò, chiedendo di intervenire telefonicamente per correggere le falsità che erano state dette in trasmissione, in particolare rispetto al fatto che tutti i gruppi regionali si erano comportati allo stesso modo. Mi hanno cortesemente risposto che non prendono telefonate. Che scemo – mi son detto – non sono mica Silvio Berlusconi! Mi hanno invece proposto di scrivere un testo che Floris avrebbe letto in diretta, “anche ampio, comprensivo di considerazioni politiche”. Così ho scritto il seguente messaggio:

 

1) non è vero che tutti i partiti erano nell’ufficio di presidenza del Consiglio regionale che all’unanimità ha aumentato i soldi ai gruppi: ne fanno parte Pdl, Udc e Lista Polverini e due partiti di opposizione ma non i Radicali;

2) i riflettori sul fiume di denaro che passa per i gruppi regionali si sono accesi solo dopo che i due consiglieri regionali radicali hanno pubblicato online- per la prima volta in Italia- quanto aveva preso il loro gruppo e come li avevano spesi. Grazie a questi dati Rizzo ha scritto l’articolo che ha fatto esplodere l’attenzione dei media e sono arrivate le paginate su Fiorito & co.;

3) vorrei chiedere alla Presidente Polverini se i manifesti abusivi che oggi hanno tappezzato Roma con la sua faccia a firma “Città nuove” (la sua associazione), evadendo oltre 20 mila euro stimabili di tasse comunali non pagate, li ha commissionati lei e chi li ha pagati.

Floris ha letto sbrigativamente solo il primo punto e lasciato libera la Polverini di attaccare i radicali dicendo “vero, ma i soldi li hanno presi”, senza che nessuno ricordasse che si erano distinti dagli altri per aver pubblicato online come li avevano spesi. In studio non si sono chiesti neanche chi fossero i due partiti di opposizione che erano nell’ufficio di presidenza del consiglio regionale. Forse perché erano quelli presenti in trasmissione.

Del resto Floris non aveva altra scelta, per tentare di salvare la faccia, di salvare quella della sua creatura Polverini, vietando qualsiasi tipo di contradditorio alle falsità che ieri nel suo salotto si sono sprecate.

Dichiarazione di Mario Staderini, segretario di Radicali Italiani

Ballarò: Che scemo – mi son detto – non sono mica Silvio Berlusconi! ultima modifica: 2012-09-26T22:26:01+02:00 da CanaleSicilia