Home Politica Autoconvocazione del Consiglio Comunale del gruppo consiliare “Uniti per Brolo” – Le proposte: microcriminalità, furti e strisce blu

Autoconvocazione del Consiglio Comunale del gruppo consiliare “Uniti per Brolo” – Le proposte: microcriminalità, furti e strisce blu

743

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del gruppo “Uniti per Brolo”

Uniti Per Brolo Gruppo Consiliare

In data odierna il gruppo consiliare “Uniti per Brolo”, sentite le numerose istanze e lamentele da parte della cittadinanza, ha presentato una richiesta di autoconvocazione del Consiglio Comunale, per la trattazione dei seguenti argomenti :

1. Emergenza microcriminalità e furti, valutazioni considerazioni e proposte.

2. Problematiche riguardanti strisce blu, relativa richiesta di chiarimenti e spiegazioni, proposte e valutazioni. Deliberazioni.

Si allegano alla presente le suddette proposte.

 

Argomento strisce blu

 

PROPOSTA

Punto O.d.G. : Problematiche riguardanti strisce Blu, relativa richiesta di chiarimenti e spiegazioni, proposte e valutazioni. Deliberazioni

Premesso che

da circa 1 mese la gestione la riscossione ed il controllo del servizio dei parcheggi a pagamento ( le famose strisce blu) è stata affidata dal Comune ad una società privata.

l’istituzione delle strisce blu avrebbe (il condizionale è d’obbligo) lo scopo principale di disincentivare la sosta prolungata e continua e non quello di far cassa come evidentemente ed inconfutabilmente sta avvenendo nel nostro Comune.

la legge (art. 7 comma 8 del Codice della Strada) prevede che nelle immediate vicinanze della zone con soste a pagamento vi siano aree destinate al libero parcheggio (come stabilito anche dalla sentenza 116/2007 della Corte di Cassazione) cosa che, agli scriventi, non appare attuata in particolare su tutte quelle strisce blu situate sulla Via Vittorio Emanuele, ove sono ubicate la maggior parte delle attività commerciali Brolesi.

Che “l’avviso di cortesia” è stato istituito con delibera di G.M. n°157 del 15/11/2011.

Considerando che:

ai sottoscritti consiglieri continuano ad arrivare numerose istanze di commercianti e cittadini che lamentano di essere quotidianamente tartassati da contravvenzioni spesso comminate in occasione di temporanee e brevissime soste magari anche solo per il tempo strettamente necessario per recarsi ad acquistare il tagliando da esporre sul cruscotto.

Tutto ciò premesso e considerato i sottoscritti consiglieri

PROPONGONO

a. che il consiglio Comunale esprima le proprie considerazioni, valutazioni e proposte su questo argomento assolutamente rilevante, invitando l’Assessore competente a dare i dovuti chiarimenti al Consiglio Comunale;

b. che il Consiglio Comunale deliberi di dare mandato alla G.M. affinchè alla prima riunione di giunta, la delibera relativa all’istituzione dell’avviso di cortesia, venga così integrata e modificata:

“Sarà consentita nella sosta veicolare sulle strisce blu, una tolleranza di 15 minuti per agevolare l’acquisto dei tagliandi prepagati e per favorire l’utenza nelle soste brevi. Il decorrere dei 15 minuti di sosta libera dovrà essere indicato dall’utente mediante disco orario o tagliando indicante l’orario apposti in maniera visibile sul cruscotto dell’autovettura. Decorsi i 15 minuti di tolleranza, il veicolo potrà essere soggetto all’apposizione dell’avviso di cortesia per mancata esposizione del tagliando;”

 

Emergenza microcriminalità e furti

 

PROPOSTA

Punto O.d.G. : Emergenza microcriminalità e furti, valutazioni, considerazioni e proposte;

 

Premesso

Che negli ultimi mesi nel nostro Comune si sono registrati numerosi e reiterati episodi di microcriminalità, in particolare furti in civili abitazioni ed esercizi pubblici.

Che è un dovere del Consiglio Comunale porre l’attenzione su questa complessa e rilevante problematica, invitando l’Amministrazione Comunale ad effettuare ogni forma di intervento atto a tutelare la sicurezza dei cittadini, posto che gli stessi hanno la necessità e il diritto di vedere e sentire tutelata la loro incolumità e quella delle loro abitazioni.

Che l’installazione di un adeguato sistema di videosorveglianza su tutto il territorio comunale, potrebbe rappresentare un valido deterrente e comunque, una forma di controllo per individuare i responsabili di eventuali atti criminosi;

Che questa Amministrazione ha più volte promesso la sistemazione, l’ammodernamento e l’ampliamento del sistema di videosorveglianza esistente sul territorio;

Che, a quanto pare, nulla di quanto promesso è stato, al momento, realizzato;

TUTTO CIO’ PREMESSO, i sottoscritti consiglieri comunali

PROPONGONO

che l’Assessore competente dia i dovuti chiarimenti al Consiglio Comunale relativamente alla situazione riguardante la videosorveglianza;

che il Consiglio Comunale esprima le proprie valutazioni su tali preoccupanti e sempre crescenti avvenimenti, al fine di individuare sollecite, efficaci ed incisive azioni per ridare tranquillità e sicurezza alla nostra comunità, salvaguardandone il vivere civile.

 

Brolo li 16 Gennaio 2013

I consiglieri del gruppo “Uniti per Brolo”

Autoconvocazione del Consiglio Comunale del gruppo consiliare “Uniti per Brolo” – Le proposte: microcriminalità, furti e strisce blu ultima modifica: 2013-01-16T14:18:01+01:00 da CanaleSicilia