Home Cronaca Arrestato rapinatore a Messina inchiodato dalla videosorveglianza

Arrestato rapinatore a Messina inchiodato dalla videosorveglianza

4,323

Berger Cristian MihaiAncora una volta essenziali i sistemi di videosorveglianza nel contrasto alla criminalità. Aveva rapinato ancora una volta farmacie del centro cittadino ed un supermercato.

Ha un viso e un nome, il rapinatore ritenuto responsabile di ben tre rapine perpetrate, nel rione Provinciale, in danno di un supermercato e di due farmacie.

Si tratta di Berger Cristian Mihai, cittadino romeno di 19 anni, individuato ed arrestato dagli agenti delle Volanti, nel corso di specifici servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione di rapine, disposti dal Questore.

In particolare, i poliziotti, transitando in questo viale S. Martino, nei pressi della Villa Dante, hanno notato un giovane, le cui fattezze fisiche corrispondevano perfettamente all’individuo che lo scorso 28 ottobre aveva consumato una rapina in danno di un supermercato nella zona di Provinciale.

Lo stesso, che nella circostanza era stato ripreso dal sistema di videosorveglianza ivi installato, poco dopo aver effettuato un sopralluogo nell’esercizio commerciale unitamente ad un complice, allo stato ignoto, nelle vesti di simulato cliente, aveva consumato la rapina travisato ed armato di pistola, riuscendo a fuggire, nonostante l’invano tentativo da parte di alcuni astanti di bloccarlo.

Il giovane, che a suo carico annovera pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, è stato, pertanto, condotto presso gli uffici di Polizia.

I successivi accertamenti svolti, con l’ausilio dei sistemi di video sorveglianza, installati presso gli esercizi commerciali, che hanno registrato le varie fasi degli eventi delittuosi, nonché le varie testimonianze acquisite hanno permesso di accertare le responsabilità del romeno, non solo in relazione alla rapina in danno del supermercato, ma anche di ulteriori due rapine in danno di due farmacie commesse rispettivamente il 20 ed il 24 ottobre scorsi, sempre nel rione Provinciale.

Considerati i gravi indizi di colpevolezza raccolti a suo carico, il Berger è stato sottoposto a fermo di P.G. e, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica dr.ssa F. Rende, associato presso la casa circondariale di Messina Gazzi.

Arrestato rapinatore a Messina inchiodato dalla videosorveglianza ultima modifica: 2014-10-31T13:22:54+01:00 da CanaleSicilia