Home Politica Arrestata a Catania la candidata di Fratelli d’Italia Barbara Mirabella

Arrestata a Catania la candidata di Fratelli d’Italia Barbara Mirabella

824

Barbara Mirabella FdI

Corruzione. Con questa accusa ù stata arrestata a Catania Barbara Mirabella, candidata di Fratelli d’Italia alle elezioni regionali per FdI, ex assessore comunale alla Cultura nella giunta Pogliese. Il Gip di Catania ha disposto i domiciliari e la sospensione dall’attività per un anno per altri due indagati: l’ex rettore Francesco Basile (già coinvolto in presunti illeciti in concorsi all’università di Catania) e l’imprenditore Giovanni Trovato.

 

Barbagallo: “Solito metodo di selezione dei candidati da parte Centrodestra”

“Come avvenuto giĂ  alle scorse amministrative di Palermo dove esponenti del centrodestra sono stati arrestati a pochi giorni dal voto, oggi una misura cautelare Ăš stata spiccata a Catania a carico di una candidata alle regionali del centrodestra. Il metodo di costruzione delle liste e di gestione del consenso da parte del Centrodestra Ăš purtroppo sempre lo stesso, lo abbiamo contestato piĂč volte e i fatti stanno lĂŹ a dimostrarlo. Per questo rivolgo ancora una volta un plauso ai magistrati e alle forze dell’ordine”.

Lo dice il segretario regionale del Pd Sicilia, Anthony Barbagallo a proposito del provvedimento emesso dal gip di Catania nei confronti di una ex assessora della giunta comunale guidata da Salvo Pogliese.

 

Fava: “Salute, istruzione e politica trattati come bottino di guerra”

“Il quadro che emerge dall’inchiesta catanese racconta una Sicilia in cui la politica, la salute e l’istruzione sono considerati bottino di guerra, proprietĂ  private, privilegio di furbastri e malversatori. Sono appunto la politica, la sanitĂ , l’universitĂ  che vogliamo liberare e riscattare.”

Lo dichiara Claudio Fava commentando l’operazione che stamani ha portato all’arresto, tra gli altri, di una candidata di Fdi alle elezioni regionali.

Arrestata a Catania la candidata di Fratelli d’Italia Barbara Mirabella ultima modifica: 2022-09-22T14:09:27+02:00 da CanaleSicilia