Home Attualità Achille Occhetto e «L’utopia del possibile»

Achille Occhetto e «L’utopia del possibile»

1,320

Achille OcchettoAchille Occhetto presenta “L’utopia del possibile” all’Istituto Gramsci di Palermo.

PALERMO – Giovedì 16 giugno 2016 alle ore 17,00 l’Istituto Gramsci Siciliano di Palermo, Cantieri Culturali La Zisa, via Paolo Gili 4, presenta il libro L’utopia del possibile, conversazione con Achille Occhetto a cura di Carlo Ruta, appena uscito per le Edizioni di Storia e Studi Sociali. Partecipano, con Occhetto e Ruta, Luigi Colajanni, Matteo Di Figlia e Piero Violante.

Firmando questo libro-conversazione con Ruta, Achille Occhetto rompe un silenzio che durava da qualche anno, spiegando tra l’altro qual è oggi, al cospetto della gravissima crisi economica, politica e morale che attraversa l’Italia, la sua concezione della sinistra e della democrazia. Dopo aver narrato le fasi che hanno determinato la fine dell’esperienza storica del Pci – di cui fu l’ultimo segretario generale – e il valore dell’eredità gramsciana, Occhetto  offre delle chiavi di lettura del degrado di oggi e suggerisce le linee di una nuova politica, sulle vie di un futuro sostenibile. Con una lucidità che gli viene dalla complessità della sua esperienza politica, che dagli anni post-resistenziali lo ha sollecitato ad un costante lavorio analitico all’insegna dell’eterodossia, della contaminazione e del cambiamento, egli traccia in particolare le linee di una utopia del possibile che guardi in avanti e che però sia in grado di recuperare un patrimonio inestimabile di politiche sociali, oggi largamente rimosso o inutilizzato.

Achille Occhetto e «L’utopia del possibile» ultima modifica: 2016-06-15T09:27:04+02:00 da CanaleSicilia