Home Attualità A Brolo incontro per venerdì prossimo con il Forum dei Giovani in piena attività

A Brolo incontro per venerdì prossimo con il Forum dei Giovani in piena attività

1,064

A Brolo il Forum dei Giovani in piena attività, Incontro per venerdì prossimoInizia così, da subito, l’avventura di questo nuovo strumento di partecipazione a Brolo.

Già coinvolti quasi 500 giovani “e presto riapriremo la possibilità a tutti i ragazzi a partecipare” dice da subito il neo presidente, Giuseppe Ricciardello eletto lo scorso venerdì – accesso attualmente bloccato, per statuto, in occasione delle prime elezioni.

Così superata la fase del voto, si era giunti al ballottaggio, il mondo giovanile, bel rappresentato in questo Forum, guarda all’operatività futura.

E venerdì prossimo, alla multimediale, ci sarà già il primo incontro, aperto non solo ai capigruppo, per darsi tempi, spazi e prossimi obiettivi, ma anche per parlare delle modifiche immediate al regolamento del Forum.

Un incontro che a detta di tutti servirà soprattutto per fugare alcune ombre scaturite nella fase del voto e della campagna elettorale che hanno caratterizzato il dibatto post elezioni anche su facebook.

Discussione già messe in conto, per certi versi ovvie, che fanno parte del gioco e che speriamo non lascino segni, come si augura lo stesso Presidente “il Forum sarà di tutti ed io espressione di tutti – dice Giuseppe Ricciardello “.

Dunque dicevamo, Ricciardello è stato nominato il primo presidente del Forum dei Giovani di Brolo.

Il giovane, laureato in scienze motorie, ventiquattro anni, ha battuto per due voti Piero Faustino (44 contro 42) in un lungo testa a testa.

Ecco, subito, i numeri delle votazioni di questa lunga “maratona” per le elezioni del direttivo del Forum Giovanile giunta in ultima battuta al ballottaggio dove nella fase del voto è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare Giovanni Starvaggi.

Hanno votato ottantasette rappresentanti dei gruppi amicali e dell’associazione sulle ottantanove iscritte (una era stata esclusa per l’irregolare presenza dello stesso nominativo in due gruppi).

Di fatto un solo rappresentante ha disertato – più che giustificato – le elezioni.

Un bell’esempio di partecipazione corale.

Una solo scheda è risultata nulla. Qualcuno ci ha scritto sopra “non voto pi nuddu”.

Poi ci sono state le quarantaquattro preferenze per Peppe Ricciardello contro le quarantadue di Faustino che partiva dalla base di quaranta voti avuti nel primo turno, quando gli sono mancate solo tre preferenze per raggiungere la maggioranza qualificata che necessitava da regolamento. (43 voti).

Da ricordare che la vicepresidenza del Forum era già andata a Domenico Raffaele (45 voti).

L’appuntamento elettorale, alla sala multimediale “Rita Atria” era stato caratterizzato dalle dichiarazioni dei due candidati e dagli interventi del vicepresidente del Forum e di Cono Condipodero – il consigliere comunale che tanto si è speso per la realizzazione di questo strumento di partecipazione – e dallo stesso vicepresidente.

Ricciardello ha puntato il dito sulla necessità di sviluppare la “Passione” che deve sprigionarsi dai giovani, e dal confronto tra questi e l’amministrazione devono nascere e realizzarsi idee e proposte; (Piero Faustino – 26 anni, fisioterapista – aveva sottolineato, tra l’altro, dell’importanza di dare vita a un centro di aggregazione giovanile, parlando di attività che spaziano dal teatro alla cultura), e il neopresidente ha ribadito questo concetto anche nelle sue prime dichiarazioni subito dopo la vittoria.

“Il Forum sarà importante per definire, dibattere, fa discutere, incontrarsi sul fare, con l’amministrazione comunale sulle proposte nei settori che più ci interessano, prendere parte tramite i forum comunali, alle scelte delle nostre comunità, sentirci protagonisti del futuro e concorrere alla realizzazione di progetti e programmi mirati ai giovani, per favorire spazi occupazionali, sviluppo e rivalutazione del territorio della nostra straordinario paese – ha detto ancora Ricciardello- “.

Il Forum – ha affermato Domenico Raffaele – sposa i valori irrinunciabili per noi giovani l’uguaglianza, la fraternità, la solidarietà, la salvaguardia dell’ambiente, valorizza il rispetto reciproco, deve determinare l’interscambio culturale, il confronto, cercheremo strumenti nuovi per aprirci a tutti i giovani, non solo di Brolo ma di quelli che interscambiano con noi esperienza socialistiche, ludiche, sociali, sportive “.

Quindi si rilancia l’idea della pagina facebook, del sito, del blog, ma anche della radio in streaming, e una serie d’idee per render partecipati gli spazi comuni nel e del paese.

Dall’area riscaldata anche d’inverno nella villa comunale, al suggerimento di evitare che gruppi diventano identificabili con il “muretto” o la piazzetta, quelli al “palatenda” o della stazione….Brolo dunque un’agorà aperta e libera per tutti. Questo il primo diktat del Forum. E lo stesso Domenico aggiunge “Interscambio e confronto saranno le parole d’ordine di questo Forum”.

“Bisogna prendere in considerazione questo e altro per poter affrontare insieme sfide importanti, per conquistare spazi di democrazia e di confronto e soprattutto per guardare avanti con fiducia e con interesse – sottolinea Cono Condipodero che come dicevamo è stato il grande promotore di questo Forum,” sono soddisfatto sia della partecipazione, abbia sfiorato i cinquecento ragazzi coinvolti, che del numero di gruppi amicali che si sono costituiti, ed è convinto che questo strumento darà una spinta innovativa e zeppa di partecipazione al futuro di Brolo”.

Salvo Messina, che domenica si è incontrato con il presidente e il vice presidente del forum ha augurato a tutti buon lavoro, dicendosi certo che da oggi i giovani con questo esempio di partecipazione hanno messo un nuovo punto nella grande agenda del futuro del paese: il tema dei giovani, diventando protagonisti delle loro scelte.

Attraverso il Forum dei giovani, si “garantiscono i diritti di cittadinanza dei giovani, mediante la loro autonoma partecipazione alla vita della comunità”. “Il Forum – ha detto Salvo Messina – deve subito superare le fratture che, sono solo entusiasmi giovanili, di questa prima fase, questo strumento è una tappa fondamentale per la partecipazione dei giovani alle scelte che li riguardano, è un luogo aperto di discussione e di confronto su tutto ciò che riguarda il panorama giovanile, dalla scuola al lavoro al tempo libero.

E’ uno strumento – che interviene e interloquisce direttamente con l’amministrazione comunale –nato per favorire il protagonismo dei giovani brolesi ai quali va, ha concluso il sindaco – il migliore augurio per un’attività ricca d’interessi e di successi per questo auguro un buon lavoro di cuore ancora al neo presidente e a tutti quelli che contribuiranno a dare “idee e innovazione” a vari tavoli tecnici e tematici che si costituiranno”.

A Brolo incontro per venerdì prossimo con il Forum dei Giovani in piena attività ultima modifica: 2013-01-14T15:45:40+01:00 da CanaleSicilia