Home Cronaca Violenza sessuale – Confermata la condanna a 5 anni e 4 mesi per il “nonno”

Violenza sessuale – Confermata la condanna a 5 anni e 4 mesi per il “nonno”

1,255

Violenza MinoriLa Corte d’Appello di Messina (presidente dott. Francesco Tripodi, consiglieri dott. Bruno Sagone e Daria orlando) ha confermato la condanna a cinque anni e quattro mesi, per il nonno ritenuto colpevole di aver violentato la nipotina di 5 anni.

di Gabriele Villa – L’uomo è ritenuto colpevole dei reati di violenza sessuale aggravata e di lesioni personali aggravate.

I fatti risalgono all’agosto 2015. A denunciare l’accaduto ai carabinieri era stata la madre della bambina che aveva riferito che la figlia le aveva raccontato quanto accaduto mentre si trovava a casa dei nonni materni dove era rimasta assieme al fratellino in quanto i genitori erano impegnati a lavoro. Secondo la ricostruzione effettuata dagli inquirenti, l’uomo, mentre la moglie era fuori casa, forse in preda ai fumi dell’alcool, avrebbe abusato della nipotina. Da quanto è emerso si sarebbe trattato di un episodio isolato.

A confermare le violenze subite dalla bambina sarebbero state anche le visite mediche effettuate presso un ospedale del comprensorio nebroideo. Lo stesso sarebbe emerso nel corso di un incontro tra la piccola ed una psicologa. Inoltre tracce del DNA dell’uomo erano state trovate negli slip della bimba a seguito di esami specifici eseguiti dai Ris di Messina. Proprio questo aspetto, secondo la Corte d’Appello rappresenterebbero un riscontro a quanto raccontato dalla minore e quindi una prova delle violenze subite da parte del nonno.

L’imputato, difeso dal legale di fiducia, avv. Maria Rita Mondello, sia in fase di interrogatorio preliminare che durante il procedimento, si è sempre dichiarato innocente.

[immagine esemplificativa]

Violenza sessuale – Confermata la condanna a 5 anni e 4 mesi per il “nonno” ultima modifica: 2017-10-07T10:32:31+02:00 da CanaleSicilia