Home Politica Vigili del fuoco di Patti – Aquino: «Non ci sono particolari criticità per la sede»

Vigili del fuoco di Patti – Aquino: «Non ci sono particolari criticità per la sede»

411

Vigili del Fuoco Pattidi Gabriele Villa – “Non ci sono particolari criticità per quanto riguarda la sede di Patti del distaccamento dei vigili del fuoco”. Ad affermarlo è il primo cittadino Mauro Aquino in merito alla lettera che il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Messina ha inviato ai sindaci della Città metropolitana in cui si evidenzia la necessità di reperire nuove sedi per l’ospitalità di alcuni distaccamenti tra cui quello pattese, ritenuto inidoneo.

Secondo quanto riportato nella nota del comando provinciale dei vigili del fuoco si evidenzia la necessità di reperire nuovi locali con un’area di ricovero dei mezzi più adeguata, un cortile di pertinenza per le manovre, un’alimentazione idrica adeguata al rifornimento dei mezzi e la possibilità di istallare un distributore di carburante. Inoltre i locali devono avere spazi per la sala operativa, un ufficio, servizi igienici, spogliatoi e almeno sei camere con un minimo di quindici posti letto.

“L’unica problematica riscontrata – ha evidenziato il sindaco Mauro Aquino – è inerente la viabilità. E’ evidente che esistono criticità per il passaggio dei mezzi dalla zona di Mustazzo alla statale 113”.

Il primo cittadino pattese, pone, però un’altra questione legata ai costi di gestione dell’affitto dei locali, del pagamento delle utenze e della manutenzione ordinaria dell’immobile.

“Le spese complessive – ha sottolineato – sono, al momento, tutte a carico del Comune di Patti. Per la locazione dello stabile e le altre spese, oggi l’Ente spende circa 85mila euro l’anno. Fino a tre mesi fa anche i costi di pulizia dei locali erano a carico del Comune. Si tratta di somme che oggi non riusciamo più a garantire. Ho già fatto presente al Ministero degli Interni le problematiche esistenti e scritto ai sindaci dei comuni su cui ricade la competenza del distaccamento di Patti per cercare di trovare assieme una soluzione per dividere equamente i costi di gestione. La presenza a Patti del distaccamento dei vigili del fuoco non porta benefici solo alla nostra città, ma a tutto il comprensorio. E’ necessario trovare una soluzione per evitare la chiusura del distaccamento”.

Gli uomini del 115 del distaccamento pattese, divenuto effettivo nel 2002, concentrano la loro attività in 19 comuni della fascia tirrenico – nebroidea: Basicò, Brolo, Falcone, Ficarra, Floresta, Furnari, Gioiosa Marea, Librizzi, Montagnareale, Montalbano Elicona, Oliveri, Patti, Piraino, Raccuja, Sant’Angelo di Brolo, San Piero Patti, Sinagra, Tripi e Ucria.

“Sono consapevole – ha detto il sindaco Aquino – dell’importanza della presenza stabile del distaccamento dei vigili del fuoco nella nostra zona. Se ce ne fosse stato bisogno, ne abbiamo avuto una dimostrazione nei mesi estivi quando il territorio è stato devastato dagli incendi. La loro opera è stata preziosa. Ma se da un lato siamo consapevoli della loro importanza, dall’altro bisogna fare i conti con le esigenze economiche. Diventa, quindi, indispensabile trovare il modo di ripartire le spese tra i comuni dell’hinterland o, in alternativa, è necessario che il Ministero di faccia carico delle spese di gestione”.

Vigili del fuoco di Patti – Aquino: «Non ci sono particolari criticità per la sede» ultima modifica: 2017-10-12T17:08:16+02:00 da CanaleSicilia