Home Attualità Uomo scalzo «armato» di piantine di ulivo allerta i Marines

Uomo scalzo «armato» di piantine di ulivo allerta i Marines

907

Turi VaccaroTuri Vaccaro è dentro la base dalla mattinata di oggi domenica 3 maggio. Vi è entrato nudo e scalzo e “armato” di qualche granello di sale, portando con sé alcune piantine di ulivo in segno di pace e nonviolenza.

In questo momento si trova sopra un albero, l’unico stentoreo alberello ricresciuto a poche centinaia di metri dalla più grande delle 46 antenne NRTF, in una zona della base molto distante dal cantiere MUOS del quale non ha voluto violare i sigilli.

Marines americani e polizia sono intervenuti dopo ore dal suo ingresso in base, non essendosi accorti di nulla, forse confidando nella inviolabilità delle nuove fortificazioni. E solo dopo che una telefonata ha allertato il 113 circa la pericolosità della situazione per via che in un primo momento il pacifista scalzo aveva iniziato a scalare la potentissima antenna di circa 150 metri.

Presso le reti si è subito formato un presidio spontaneo di attivisti con lo scopo di seguire gli sviluppi della situazione: nel primo pomeriggio gli attivisti hanno ricevuto la visita di numerosi cittadini del luogo che hanno offerto loro il pranzo in un improvvisato pic nic sull’erba della sughereta.

Con il calar del sole, la situazione è diventata più tesa con Turi che denuncia a squarciagola il tentativo di farlo scendere con il baluginare di bastoni a inseguirlo fin sopra i rami, mentre gli attivisti sono accecati dalle fotocellule utilizzate dai militari per abbagliarli.

Turi ora rischia l’arresto perché, in passato, era entrato più volte nella base USA ed era stato allontanato con il divieto di dimora nel territorio niscemese. Nonviolento e di ispirazione gandhiana, Turi appartiene all’universo dei pacifisti che, in tutto il mondo, si impegnano, con lo stile di vita rivolto alla meditazione e alle azioni nonviolente, per affermare pace e rispetto dell’ambiente come valori fondanti per il benessere dell’umanità e del pianeta.

Gli attivisti NO MUOS sono dall’altra parte delle reti e osservano cosa succede di minuto in minuto. Turi è salito sull’unico albero non abbattuto dagli americani per far posto alle 46 antenne della base e all’impianto, ora sotto sigilli, del MUOS. Sotto, la polizia italiana e i Marines.

Insomma ci si prepara a passare così la notte.

Salvatore Giordano
Gruppo Comunicazione
Coordinamento regionale dei Comitati No MUOS

Uomo scalzo «armato» di piantine di ulivo allerta i Marines ultima modifica: 2015-05-04T14:29:06+02:00 da CanaleSicilia