Home Attualità Turismo a Palermo, si può – Over booking raggiunto praticamente subito

Turismo a Palermo, si può – Over booking raggiunto praticamente subito

939

Tour PalermoIl giro in pullman è stato organizzato da attivisti M5S con la collaborazione dei parlamentari palermitani all’Ars e alla Camera. Sergio Oliva: “E’ la conferma che le nostre ‘perle’ storico-culturali sono enormi risorse non sfruttate”

Turismo a Palermo, si può. Cittadini entusiasti al tour alla scoperta delle bellezze della seconda circoscrizione.

I posti sul pullman erano limitati, ma “l’over booking” è stato raggiunto praticamente subito. Le bellezze storico-culturali di Palermo, e nella fattispecie della seconda circoscrizione, “tirano” e ieri hanno attirato un discreto drappello di cittadini e turisti, che hanno partecipato con entusiasmo a “Un giro in seconda tour”, la manifestazione promossa dagli attivisti della zona, in collaborazione con i deputati palermitani M5S all’Ars e alla Camera (ieri era presente il presidente della commissione Ambiente a sala d’Ercole Giampero Trizzino).

Il pullman, partito da Villa Giulia, ha portato i partecipanti all’ Orto botanico, alla chiesa di San Giovanni dei Lebbrosi, al cippo dei Decollati, alla Chiesa Maria SS. del Carmelo, al Ponte dell’Ammiraglio, fino al Castello di Maredolce.

“E’ un po’ la risposta – avevano detto annunciando l’iniziativa i parlamentari M5S – all’abbandono di Brancaccio da parte dello Stato, denunciato nei giorni scorsi dal fratello di Don Puglisi –. In attesa che lo Stato intervenga. come promesso, sono i cittadini che si fanno Stato e si sbracciano”. 
E i cittadini si sono sbracciati a lungo per organizzare il giro, che alla fine ha lasciato organizzatori e partecipanti visibilmente soddisfatti.

“E’ la conferma – ha detto Sergio Oliva, uno degli organizzatori – che per il rilancio del territorio, non occorrono solo grandi opere e progetti ambiziosi, ma iniziative innovative e concrete che promuovano sia lo sviluppo e la valorizzazione turistica del tessuto sociale ed economico locale, sia il patrimonio artistico e monumentale che in esso risiede. Le nostre bellezze sono spesso sconosciute anche a chi ci abita accanto e potrebbero essere enormi risorse se sfruttate a dovere”.

Ha disertato la manifestazione la rappresentanza comunale che aveva assicurato la partecipazione.

“Gli assessori che avevano aderito – dice Oliva – ci hanno fatto sapere che sono stati trattenuti da impegni inderogabili. Non mancherà loro l’occasione per riabilitarsi, facendosi promotori di iniziative del genere, che devono essere, però, costanti e capillari. Solo così il turismo può diventare veramente una risorsa”.

Turismo a Palermo, si può – Over booking raggiunto praticamente subito ultima modifica: 2015-09-23T10:46:42+02:00 da CanaleSicilia