Home Attualità Trenitalia/RFI – “Le vergogne continuano”

Trenitalia/RFI – “Le vergogne continuano”

696

Ferrovie di Sicilia (Immagine esemplificativa)Su 16 giorni lavorativi di monitoraggio a Novembre ecco le consuete meraviglie: 3833 304 minuti in ritardi, statistiche simili per il 12755 e gli altri treni.

E’ ovvio che l’accoppiata Trenitalia/RFI sta aspettando il cambio orario di Dicembre per tentare di risolvere i problemi.

Complimenti vivissimi. E’ questi mesi di ritardi esponenziali chi li paga?

I recuperi da attuare sul posto di lavoro, le lezioni perse all’Università, a scuola, gli appuntamenti saltati.

Il tutto sotto il silenzio assordante della politica.

Che succcederà al cambio orario di Dicembre?

Ci aspettiamo che il 3833 arrivi puntuale, che per il 12755 venga cancellata la vergognosa sosta di più di 20 minuti a Cefalù, che il 12753 arrivi alle ore 7.00 in modo da garantire la coincidenza con la metropolitana.

Tornamo a chiedere un treno da Cefalù per Palermo alle ore 7.30, magari eliminando i treni “fantasma”…

Ci aspettiamo che nulla venga tagliato sulle linee siciliane.

In ogni caso i ritardi dei questi mesi gridano vendetta.

Aspettiamo fiduciosi le decisioni della Corte dei Conti, dell’Autorità per i Trasporti e della magistratura.

 

Giacomo Fazio
Presidente Comitato Pendolari Sicilia Ciufer

Trenitalia/RFI – “Le vergogne continuano” ultima modifica: 2014-11-25T14:12:41+01:00 da CanaleSicilia