Home Attualità Piraino – Terrazze d’Autore, pensieri e parole controvento in ricordo di Tiziano

Piraino – Terrazze d’Autore, pensieri e parole controvento in ricordo di Tiziano

2,100

Terrazze d'Autoredi Lorenzo Scaffidi C. – Si è svolto, ieri sera, presso la suggestiva Guardiola di Piraino, luogo di straordinaria bellezza, il primo incontro letterario di “Terrazza d’Autore – Pensieri & Parole controvento”.

Giunto alla seconda edizione “Terrazza d’Autore” è un progetto culturale ideato dal compianto Tiziano Granata con una rete di associazioni, tra cui il Cesas Onlus, l’Associazione SAK BE, Legambiente Nebrodi, l’Associazione Network e realizzato con il patrocinio del Comune di Piraino.

L’incontro, con l’ospite di questa prima serata, Elia Minari, autore del libro-inchiesta “Guardare la mafia negli occhi”, si è aperto con il ricordo dovuto e sentito del nutrito pubblico al caro Tiziano Granata, che solo 12 mesi fa si era battuto perchè questo progetto culturale, prendesse vita, proprio a Piraino.

Terrazze d'AutoreDopo i saluti istituzionali del sindaco di Piraino e la lettura di un brano del libro di Elia Minari, da parte di Lorena Ricciardello, è incominciata l’intervista a colui che con le sue inchieste ha fatto luce sulle infiltrazioni delle mafie nel nord italia, denunciando come la ‘ndrangheta avesse il controllo di importanti attività, a partire dagli appalti della TAV, per arrivare alla gestione dei rifiuti. Durante l’intervista ad Elia Minari, mi è capitato di incontrare spesso lo sguardo del giovanissimo autore, e debbo ammettere di aver scrutato la stessa sete di giustizia, la stessa voglia di legalità che scorgevo negli occhi di Tiziano. La stessa luce che ti permette di affrontare le calunnie, le minacce personali , perché sai di essere sulla strada giusta, quella della legalità.

Lo stesso Tiziano, a proposito, amava ripetere: “Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci”. 

Terrazze d'AutoreAl dialogo con l’autore si sono susseguiti dei piacevolissimi, e molto apprezzati dai presenti, intermezzi musicali eseguiti dallo strumentista Socrate Verona e dalla cantante Nadia Impalà.
Poi si è passati all’assegnazione dei testimoni di bellezza che sono andati a Calogero Ricciardello, Giuseppe la Rosa, Nino Bartuccio, Salvatore Granata, Enzo Bontenpo e Elia Minari.

Ed infine la serata si è conclusa con lo spazio dedicato all’apericena solidale con i prodotti tipici del territorio.

A termine di questo breve resoconto, ci terrei a fare un sincero e caloroso ringraziamento a Francesco Mastrolembo, Lorena Ricciardello, Pierluigi Gammeri, Antonio Traviglia, Marco Ceraolo, Davide Granata e tutti i ragazzi che purtroppo dimentico, ma che hanno lavorato duramente per la realizzazione della 2° edizione di Terrazze d’Autore, per avermi reso partecipe a questa stupenda iniziativa.

Terrazze d'AutoreSono sicuro che Lui – da chissà quale angolo di cielo con il suo beffardo sorriso – abbia apprezzato la serata e allo stesso tempo si auguri che il progetto prosegua nel suo cammino, crescendo, anno dopo anno, sempre di più.

“La lotta alla mafia dev’essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.” Paolo Borsellino

Piraino – Terrazze d’Autore, pensieri e parole controvento in ricordo di Tiziano ultima modifica: 2018-08-04T14:21:02+02:00 da CanaleSicilia