Home Attualità Situazione frane Gioiosa Marea – Spinella incontra Protezione Civile e Anas

Situazione frane Gioiosa Marea – Spinella incontra Protezione Civile e Anas

1,224

Frana Gioiosa Mareadi Maria Cristina Miragliotta – Nuovo sopralluogo congiunto in località Capo Skino alla presenza dell’ing. Renda dell’Anas, del dirigente Regionale del dipartimento di Protezione civile, ing. Calogero Foti e del sindaco di Gioiosa Marea, dott. Eduardo Spinella.

Incontro che è servito a fare il punto circa la situazione degli eventi franosi che hanno interessato Gioiosa Marea nelle settimane scorse.

Già nelle prossime settimane i due Enti, che lavoreranno congiuntamente, definiranno quale tipo di intervento sarà necessario effettuare per la messa in sicurezza e il consolidamento del costone della SS113 interessato dalle frane e quindi poter fare anche previsioni sui tempi di riapertura della strada.

Eduardo Spinella - Calogero Foti“Stiamo lavorando su più fronti – afferma il sindaco Eduardo Spinella – a breve, medio e lungo termine. Sicuramente nei tempi più brevi possibili si effettueranno gli interventi affinchè possa tornare ad essere transitabile la SS113 ma il nostro obiettivo primario, come amministrazione, è impegnarci per ottenere al più presto la realizzazione dello svincolo autostradale sul torrente Zappardino”.

Su questa importante opera viaria che garantirebbe a Gioiosa una valida alternativa alla SS113 c’è, fra l’altro, la convergenza di tutta la cittadinanza.

“Parallelamente – continua Spinella – abbiamo condiviso con l’ing. Foti che si deve continuare a lavorare per una programmazione a lungo termine, che preveda studi approfonditi di preparazione per capire quali potranno essere le varie soluzioni alternative per il futuro che possono andare dal tunnel ad una ulteriore strada che passa a monte o altre soluzioni possibili che possano ovviare a un problema che il nostro territorio ha sempre subìto e per il quale ha sempre pagato”.

Situazione frane Gioiosa Marea – Spinella incontra Protezione Civile e Anas ultima modifica: 2016-04-01T14:20:22+02:00 da CanaleSicilia