Home Politica Sicilia – Sfida al partito del Bostik: «Chi si lamenta firmi ora o taccia per sempre»

Sicilia – Sfida al partito del Bostik: «Chi si lamenta firmi ora o taccia per sempre»

1,235

Vignetta ironica a CrocettaSfiducia-M5S, sfida al partito del Bostik: “Chi si lamenta firmi ora o taccia per sempre”

I deputati 5stelle all’Ars ai partiti. “La mozione di giovedì contro Crocetta farà cadere tutte le maschere. I siciliani sapranno con certezza chi sottobanco gioca a favore del governo”

“Chi critica e attacca Crocetta firmi ora o taccia per sempre”. Il Movimento 5 stelle all’Ars prova a stanare gli “ipocriti di palazzo dei Normanni, che a parole dicono peste e corna del governo e del governatore, ma al momento buono si tirano sempre indietro”.

“Se i deputati fossero un mimino conseguenti a quanto hanno detto nel passato più o meno recente – dicono i ciquestelle – Crocetta potrebbe fare il bagnante o il turista in servizio permanente effettivo e non solo in occasione di assurdi e inqualificabili spot a favore della Sicilia.

Purtroppo, ora, parecchie delle macroscopiche inefficienze di una Sicilia proiettata a folle velocità verso il baratro sono improvvisamente sparite sotto la valanga di poltrone, strapuntini e incarichi a gabinettisti e camerieri, regalati un po’ a tutti. Questo, assieme alla consapevolezza di gran parte dei deputati di poter tornare a palazzo dei Normanni solo come turisti nella prossima legislatura, non fa che rafforzare il partito del Bostik”.

“Chi giovedì boccerà la mozione o inscenerà squallidi giochetti in aula per salvare il governo – continuano i deputati M5S – sappi, però, che d’ora in poi non potrà più parlare e della sua azione in aula dovrà rendere conto ai siciliani. Per conto nostro siamo pronti a tutto per mandare a casa Crocetta. Le nostre 14 firme, lo ricordiamo, sono a disposizione nel caso servissero a raggiungere quota 46, cosa che farebbe decadere l’Assemblea”. 

Sicilia – Sfida al partito del Bostik: «Chi si lamenta firmi ora o taccia per sempre» ultima modifica: 2015-12-07T18:31:57+01:00 da CanaleSicilia