Home Politica Sicilia – Precari, il voto di oggi al Parlamento nazionale esclude la possibilità di rinnovo dei contratti

Sicilia – Precari, il voto di oggi al Parlamento nazionale esclude la possibilità di rinnovo dei contratti

663

Roberto Di Mauro“D’Alia da Pordenone e Rosario dalla Luna portano a casa un successo”

Commentando il voto di oggi al Parlamento nazionale che ha per il momento escluso la possibilità di rinnovo dei contratti in scadenza per i precari degli enti locali siciliani, il capogruppo del Partito dei Siciliani all’ARS Roberto Di Mauro ha attaccato il Ministro per la Pubblica Amministrazione Giampiero D’Alia ed il Presidente della Regione Rosario Crocetta “La vicenda dei precari – afferma Di Mauro – è arrivata ad un momento di svolta, con la scellerata decisione di non autorizzarne la riassunzione, nonostante il loro costo non gravi minimamente sulle finanze dello Stato.

Tutto questo è dovuto a due elementi purtroppo concomitanti: l’assoluta inconsistenza politica dell’operato del Ministro D’Alia da
Pordenone, che essendo notoriamente nato fuori dalla Sicilia ignora la realtà dei fatti e delle nostre amministrazioni locali, e l’assoluta mancanza di credibilità del Governo regionale che pure quando non deve chiedere contributi allo Stato si dimostra del tutto inadeguato.

La rivoluzione lunare del Presidente Crocetta mostra in modo tristemente eclatante i suoi veri risultati, sulla pelle di quasi 20.000 siciliani e, indirettamente, su quella di tutti i cittadini che vedranno ridursi i servizi erogati dagli Enti locali.”

 


 

On. Vincenzo FigucciaPrecari. Figuccia “Sforzo unitario della politica siciliana. Cessi silenzio di Crocetta”

“Come ho già detto qualche giorno fa, occorre uno sforzo unitario di tutta la politica siciliana, dalla deputazione al Parlamento
nazionale, al Governo e il Parlamento regionale, ai Sindaci e alle Amministrazioni locali per risolvere il problema dei precari delle amministrazioni pubbliche.

Solo in questo modo si potrà portare a casa questo importante risultato per migliaia di famiglie e per tutte le amministrazioni
locali.”

Lo ha dichiarato Vincenzo Figuccia, vice presidente della Commissione Affari Istituzionali dell’Assemblea Regionale Siciliana commentando il voto di oggi per la conversione in legge del Decreto D’Alia.

Figuccia, che oggi ha partecipato al sit-in organizzato dal sindacato con i lavoratori a Piazza Pretoria, ha sottolineato che “da subito ci siamo attivati perché nella legge di stabilità siano inseriti i necessari emendamenti che permettano di sbloccare la situazione; se ciò non avvenisse sarebbe davvero incomprensibile perché stiamo parlando di permettere il sereno svolgimento di servizi che interessano di fatto l’intera popolazione dei grandi comuni siciliani, senza alcun costo per lo Stato.”

 


 

On. Antonello CracoliciPrecari. Cracolici e Filoramo (PD): insopportabile pregiudizio verso la Sicilia, pronti ad organizzare una manifestazione a Roma 

“I precari siciliani, a partire da quelli del Comune di Palermo, non possono essere lasciati soli in questa battaglia contro una prospettiva assurda e inaccettabile: siamo pronti a sostenerli, se necessario anche organizzando una manifestazione a Roma”. Lo dicono Antonello Cracolici, parlamentare regionale del PD e Rosario Filoramo, consigliere comunale del PD a Palermo.

“Non esiste un’Italia migliore della Sicilia – aggiungono – e il pregiudizio nei confronti dei precari degli enti locali siciliani è insopportabile. Certo, molte amministrazioni comunali – e fra queste c’è quella di Palermo – in questi anni avrebbero potuto e dovuto fare di più. Ma adesso – concludono Cracolici e Filoramo – è il momento per ognuno di noi di fare la propria parte fino in fondo, contro un provvedimento irrazionale deciso a Roma”.

 


 

Leoluca Orlando“L’Amministrazione Comunale, come da me comunicato direttamente ai lavoratori nei giorni scorsi, ha elaborato alcune proposte di emendamento alla legge di stabilità, con cui prevedere, a costo zero per lo Stato, la possibilità di proroga dei contratti del personale precario degli enti locali della Regione.”

“Continueremo su questa strada a lavorare in sinergia con il Governo della Regione e con gli altri comuni della Sicilia interessati al problema.”

Lo dichiara il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

 

Sicilia – Precari, il voto di oggi al Parlamento nazionale esclude la possibilità di rinnovo dei contratti ultima modifica: 2013-10-31T20:46:17+01:00 da CanaleSicilia