Home AttualitĂ  Sicilia fondi comunitari – Silvestrini «Serve qualitĂ  nella spesa, prendete esempio dalla Puglia»

Sicilia fondi comunitari – Silvestrini «Serve qualitĂ  nella spesa, prendete esempio dalla Puglia»

1,207

Sergio Silvestrini CNA“La Sicilia non puĂČ permettersi di ripetere gli errori del passato nell’utilizzo dei fondi comunitari: non basta ‘giustificare la spesa’, bisogna spendere davvero e spendere bene. Serve una visione politica e una programmazione strategica ma soprattutto servono professionisti nella burocrazia regionale che evidentemente qui non ci sono o non in numero sufficiente.

Al governo regionale chiediamo pertanto di ‘qualificare’ le professionalità dalle quali dipende la programmazione e la spesa dei fondi: si prenda esempio dalla Puglia che, soprattutto per il sostegno all’accesso al credito, ha raggiunto performance straordinarie”.

Lo ha detto Sergio Silvestrini (nella foto), segretario nazionale della CNA (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) intervenendo a Palermo ad un convegno sui Fondi strutturali 2015/2020.

“Il programma che termina nel 2020 destina alla Sicilia circa 10 miliardi di euro – ha aggiunto Silvestrini – mi aspetto che si utilizzino bene queste somme, per uno sviluppo vero e per un concreto sostegno all’artigianato e alla piccola e media impresa che sono il motore della economica dell’isola. E mi auguro che si rispettino i tempi e non si debba ancora una volta rincorrere, per poi trovarsi all’ultimo minuto a cercare pezze d’appoggio per giustificare la spesa, con la colpa che non ù mai di nessuno ma del ‘destino cinico e baro’. È ora che ognuno si assuma le proprie responsabilità”.

Al convegno, organizzato dalla CNA, hanno preso parte Linda Vancheri (assessore regionale Attività Produttive), Bruno Marziano (presidente commissione Attività produttive Ars), Giuseppe Lupo (vicepresidente Ars), Giovanni Bologna (direttore dipartimento Credito e Finanza Regione Sicilia), Giuseppe Montalbano (vice presidente nazionale CNA), Maurizio Merlino (CNA Sicilia).

Il presidente regionale della CNA Giuseppe Cascone ha illustrato le richieste dell’associazione in vista dell’utilizzo dei fondi comunitari dell’attuale programmazione. “Serve un piano straordinario per il lavoro e per il sostegno al credito agevolato – ha detto Cascone – e serve un intervento che sostenga gli investimenti per l’innovazione tecnologica”. La CNA ha anche chiesto che una parte dei fondi comunitari venga destinata ad un piano per l’accesso ai mercati extraregionali per le imprese siciliane.

Sicilia fondi comunitari – Silvestrini «Serve qualitĂ  nella spesa, prendete esempio dalla Puglia» ultima modifica: 2015-05-14T14:48:12+02:00 da CanaleSicilia