Home Cronaca Sequestrati beni per 1,2milioni di euro ad un avvocato palermitano tra cui un aereo ed una ferrari

Sequestrati beni per 1,2milioni di euro ad un avvocato palermitano tra cui un aereo ed una ferrari

812

Guardia di Finanza - PalermoAl termine di articolate indagini in materia di evasione fiscale, il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo ha sequestrato ad un avvocato palermitano beni per un valore complessivo di un milione e duecentomila euro, tra cui un aereo ultraleggero modello “Tecno Sierra RG Marche”, custodito presso il campo di volo di Boccadifalco  (PA) ed una Ferrari d’epoca modello “Dino 246GT” del 1972 del valore commerciale di oltre 350 mila euro.

In particolare i finanzieri, partendo dall’analisi dei compensi pagati ai professionisti palermitani intervenuti per tutelare i propri clienti in occasione di incidenti stradali, hanno individuato un avvocato che aveva trattato un numero elevato di casi, da cui erano scaturiti rimborsi per importi elevati.

L’incrocio di questi dati con i redditi dichiarati ha fatto nascere il dubbio che il professionista non avesse inserito nella dichiarazione tutti i compensi incassati e questo è stato confermato dalle indagini bancarie eseguite dai finanzieri, che hanno portato a scoprire che circa un milione e duecentomila euro non sono stati versati nelle casse dello Stato.

E’ quindi scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Palermo e la proposta di recuperare la cifra applicando lo strumento del c.d. “sequestro per equivalente” e quindi sottraendo all’avvocato beni a lui riconducibili aventi lo stesso valore delle tasse non pagate.

Il GIP del Tribunale del capoluogo ha ritenuto fondata la proposta avanzata dal Dipartimento Criminalità Economica della Procura della Repubblica di Palermo – coordinato dal Procuratore Aggiunto Salvatore DE LUCA – e le Fiamme Gialle hanno sequestrato, oltre all’aereo ed alla Ferrari, 7 fabbricati, 28 terreni e disponibilità.

Guardia di Finanza
Comando Provinciale Palermo

 

La replica dell’avvocato

In relazione a tale comunicato stampa ufficiale della Guardia di Finanza l’avv. dichiara:

Con provvedimento del 6.5.2015, depositato l’8.5.2015 il Tribunale del Riesame di Palermo, in accoglimento della istanza presentata dall’Avv. […] ha disposto per “ ….l’immediata restituzione di quanto in sequestro all’avente diritto…”.

ed inoltre:

«Gli “accertamenti” che mi riguardano svolti dalla Guardia di Finanza devono ancora essere sottoposti al vaglio dell’Agenzia delle Entrate che, in contraddittorio col sottoscritto, attraverso lo strumento della “istanza di accertamento con adesione” stabilirà se vi sia stata o no evasione fiscale. E’ davanti l’Agenzia delle Entrate che il cittadino-contribuente ha la possibilità di giustificare le operazioni contestategli dalla Guardia di Finanza producendo tutta la necessaria documentazione a sostegno delle proprie ragioni. Solo a conclusione di tale procedimento sarà possibile asserire con certezza se il contribuente, chiunque esso sia, abbia o no evaso il fisco e quindi se possa essere chiamato o no “evasore fiscale”»

Sequestrati beni per 1,2milioni di euro ad un avvocato palermitano tra cui un aereo ed una ferrari ultima modifica: 2015-04-18T13:17:07+02:00 da CanaleSicilia