Home Politica Sarà Gioiosa: Sono trascorsi i primi mesi di vita della nuova amministrazione, ma la campagna elettorale sembra non essere finita

Sarà Gioiosa: Sono trascorsi i primi mesi di vita della nuova amministrazione, ma la campagna elettorale sembra non essere finita

787

Sara Gioiosa - Movimento Politico

 

Ai cittadini di Gioiosa Marea
Al signor Sindaco comune di Gioiosa Marea
Al presidente del consiglio comunale
Al capo gruppo di maggioranza
Al capogruppo di minoranza

 

 

I PRIMI CENTO GIORNI E…QUELLO CHE “FARANNO”

Sono trascorsi i primi mesi di vita della nuova amministrazione, ma la campagna elettorale sembra non essere finita.

Promesse, facili entusiasmi e grandi progetti che hanno accompagnato l’elezione della nuova amministrazione sono svaniti appena i sogni hanno lasciato il posto alla realtà.

Eppure continuiamo a percepire negli interventi e nei comunicati stampa dell’amministrazione una incrollabile tendenza a utilizzare le promesse della campagna elettorale come giustificazione di una gestione della cosa pubblica fin qui deludente.

NOI LO FAREMO !!!

Era lo slogan che echeggiava negli interventi del sindaco e dei suoi sostenitori.

Ricordate il suo programma:

  • Le consulte delle frazioni
  • Creazione di un team di professionisti (ingegneri, architetti, geometri, periti, avvocati,consulenti, ecc..) che, a titolo gratuito e coordinandosi con il personale comunale intercetterà i bandi, soprattutto comunitari
  • Realizzazione del centro cottura presso la scuola media centro per la gestione in house della mensa scolastica al fine di migliorare la qualità dei pasti forniti ai nostri bambini e favorire l’occupazione e le attività commerciali locali
  • Realizzazione di un asilo nido (progettazione e finanziamento)
  • Realizzazione della scuola media nella frazione di S.Giorgio
  • Riqualificazione del Palazzetto dello Sport
  • Riqualificazione del muro di ingresso lato canapè e di altri spazi comunali
  • Rifacimento marciapiedi e strade nel centro urbano
  • Censimento dei fabbricati e delle aree del centro urbano
  • Realizzazione svincolo autostradale
  • Recupero e riqualificazione di strutture pubbliche da destinare a centri di accoglienza e residenziale per la terza età, centri giovanili e per attività ricreative
  • Realizzazione di una struttura socio-sanitaria
  • Auditorium comunale completamento spazi interni e sistemazione parcheggio e strade di accesso
  • Strutture sportive utilizzo ottimale e completamento degli impianti esistenti
  • Porticciolo di San Giorgio
  • Rifacimento costiero a salvaguardia delle nostre coste, delle strutture turistiche esistenti
  • Accelerazione dell’iter di approvazione della variante al PRG
  • Rete fognaria ed acquedotto comunale per assicurare in tutte le frazioni la possibilità di allaccio alle reti comunali
  • Problematica potabilità acqua frazione di S. Giorgio
  • Impianto di illuminazione pubblica progettando l’ammodernamento della pubblica illuminazione anche in un’ottica di risparmio energetico
  • Ampliamento della rete di metanizzazione
  • Piano spiagge regolamentazione per l’insediamento di infrastrutture di servizio. Cura e decoro degli accessi a mare e delle spiagge
  • Aree cimiteriali manutenzione ordinaria ed interventi straordinari di riqualificazione/ ampliamento
  • Piano energetico comunale valutare le possibili soluzioni per rendere gli edifici pubblici energeticamente autosufficienti
  • Gestione rifiuti attivare la raccolta differenziata realizzando il duplice obiettivo di un risparmio di costi per gli utenti e avere finalmente un servizio efficiente con un paese pulito senza cassonetti (indecorosi) soprattutto vicino le scuole. Lavorare in sinergia con i comuni limitrofi per la gestione, l’affidamento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. (sviluppo del riciclaggio dei materiali e minore conferimento in discarica).
  • Rivisitazione del piano del traffico e della segnaletica esistente
  • Realizzare nuove aree di parcheggio nella zona centro
  • Creazione di uno sportello per le attività produttive
  • Sostegno alle micro-imprese eventuale riduzione, anche temporanea, di tasse e tariffe comunali alle imprese locali che investono nella qualità dell’offerta

E’ SUPERFLUO E IRONICO CHIEDERCI E CHIEDERVI COSA DI TUTTO QUESTO È STATO FATTO O QUALE ITER DI REALIZZAZIONE E’ STATO AVVIATO!

Si suole dire che è necessario tempo e che ci sono ancora quattro anni e mezzo per realizzare il programma. E’ vero, ma è anche vero che il buon giorno si vede dal mattino!

Noi di “Sarà Gioiosa” siamo abituati a valutare i fatti, non le promesse. E i fatti dicono chiaramente che i primi atti di questa amministrazione non possono giustificare facili ottimismi.

  • Abbiamo visto una coalizione il cui biglietto da visita è stata la schedatura degli elettori nei seggi elettorali.
  • Vediamo un sindaco distratto e assente (non aveva dichiarato in periodo di campagna elettorale che i suoi impegni lavorativi non gli avrebbero impedito una presenza costante a Gioiosa? Altra falsa promessa, o ha solo perso il dono dell’ubiquità?) e un vicesindaco “birichino” contento (almeno lui!), per aver l’opportunità di occupare l’agognata sedia.
  • Vediamo la carica di sindaco esercitata nelle sue funzioni, non da chi ha ricevuto il consenso dai Gioiosani, ma dalle “First Ladies” facenti funzioni.
  • Non abbiamo, inoltre, alcuna notizia dell’operato degli assessori, investiti di deleghe importanti, addolorati dalla “mummificazione” di diversi consiglieri.

Intendiamoci, noi non vogliamo essere i contestatori di turno che devono criticare a qualunque costo; anzi condividiamo alcune scelte operate dalla nuova amministrazione: aver limitato le spese della festa di ferragosto; l’iniziativa “adotta un’area verde” ; l’aver regolamentato l’orario dei pubblici uffici e attivato l’ URP.

Ma è troppo poco, basti pensare a come si è affrontata l’emergenza rifiuti estiva.

Che ricordo conserveranno di Gioiosa, coloro che hanno trascorso qui le vacanze?

Un paese in balia dei cassonetti stracarichi, la cui raccolta avveniva (qualora avvenisse) pochi minuti dopo la chiusura dell’isola pedonale, quando ancora vi erano molti pedoni in giro (i commercianti e gli operatori turistici ringraziano). Gli sventurati turisti ricorderanno sicuramente i fumi nauseabondi provenienti dalle fogne.

Non abbiamo nessuna notizia del piano regolatore, dei finanziamenti europei e delle energie alternative. Il faraonico programma elettorale del dottore Spinella sembra essere rimasto un foglio di carta, utile solo per creare grandi aspettative e per ottenere consensi. L’erosione delle spiagge e la viabilità continuano a essere situazioni problematiche per i gioiosani, e non vorremmo che la giustificazione sia la solita frase: non è di nostra competenza! Gli impegni presi in campagna elettorale erano chiari, noi ce li ricordiamo bene.

Ma anche senza prendere in considerazione le mega promesse fatte sotto elezioni, e limitandoci alla gestione dell’ordinario, la situazione non è certo tra le più rosee. I problemi della raccolta dell’immondizia, dell’approvvigionamento idrico e delle fognature sono stati gestiti con superficialità e approssimazione; aspettiamo ancora che inizino i lavori già finanziati di Borgo San Francesco; siamo in attesa di vedere ultimato il restauro dell’edificio sede storica del nostro municipio.

Noi riteniamo sia opportuno costituire un gruppo di lavoro permanente composto da imprenditori, professionisti, associazioni ed amministratori che si adoperino per elaborare strategie di sviluppo. E’ necessario Indirizzare l’attività di una amministrazione su programmi condivisi dalle forze positive di una comunità; questo è l’unico modo per uscire da una crisi che ci sta logorando giorno dopo giorno. Si devono operare scelte indirizzate a migliorare la vivibilità di Gioiosa Marea, facendo diventare risorse, l’accoglienza e la cultura, in una strategia generale che, partendo dai piani particolareggiati del PRG, valorizzi il territorio e le risorse umane.

Ma per fare tutto ciò si sarebbe dovuta insediare un’amministrazione capace di dialogare con la comunità che rappresenta. Non vogliamo più politici che seguono la politica del proprio orticello e siamo ancora fiduciosi nell’operato della nuova amministrazione, ma da subito bisogna muoversi per migliorare il nostro paese.

Il tempo delle promesse, caro Dottore, è finito! ora vogliamo i fatti, azioni concrete portate avanti anche da parte dei suoi collaboratori, che notiamo con piacere partecipano alle poche manifestazioni, di vario genere cui abbiamo assistito.

Ma si sa la sola presenza non fa sostanza!

GIOIOSA MAREA HA BISOGNO DI ALTRO…
RESTIAMO NOI E TUTTI I CITTADINI DI GIOIOSA MAREA IN RISPETTOSA ATTESA

Movimento politico Sarà Gioiosa

Sarà Gioiosa: Sono trascorsi i primi mesi di vita della nuova amministrazione, ma la campagna elettorale sembra non essere finita ultima modifica: 2012-10-15T11:20:39+02:00 da CanaleSicilia