Home Politica Sant’Agata – Chiesta una deroga al quantitativo massimo di rifiuti da conferire in discarica

Sant’Agata – Chiesta una deroga al quantitativo massimo di rifiuti da conferire in discarica

911

Discarica“Stamattina ho scritto alla Regione per ottenere una deroga al limite massimo di conferimento rifiuti in discarica e, nel caso non dovessimo ricevere una risposta positiva, insieme agli altri sindaci, interesseremo,prima la Prefettura di Messina e successivamente, se costretti, siamo pronti ad intraprendere un’azione giudiziaria” Ad affermarlo è il sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile secondo cui “in seguito all’inasprimento della riduzione del quantitativo di rifiuti da poter conferire in discarica, si profila un’estate calda per la raccolta rifiuti” 

Il rischio di “un’emergenza rifiuti” nasce dall’applicazione di una circolare, del Dipartimento Energia, Acqua e Rifiuti della Regione siciliana, che riduce drasticamente la quantità di rifiuti da conferire alla discarica di Motta Sant’Anastasia e che per il Comune santagatese è limitato a 12 tonnellate e mezza al giorno. Precedentemente era consentita una tolleranza ma, da alcune settimane, raggiunto il limite previsto, ai camion è impedito l’ingresso in discarica ed in mancanza del”via libera” della Regione al conferimento, diversi cumuli di rifiuti sono bloccati all’interno dei compattatori collocati nei pressi del mattatoio.

“Considerato che il Comune di Sant’Agata Militello – scrive Sottile nella lettera all’Assessorato regionale – produce circa 17 tonnellate al giorno di rifiuti urbani indifferenziati e per non creare problemi igienico sanitari nel territorio, a causa dell’impossibilità di rispettare il quantitativo massimo, (al momento di 12 tonnellate e mezzo), si chiede di poter conferire fino a 17 tonnellate al giorno”

Una situazione molto delicata dunque e che rischia di esplodere anche perchè analoga apprensione si registra anche in altri Comuni autorizzati a conferire un quantitativo di rifiuti minore sicuramente alla produzione attuale soprattutto nel periodo estivo in cui la popolazione subisce un notevole incremento. In questo contesto la mancanza di un impianto per lo smaltimento dell’umido aggrava ancora di più la situazione: da un lato la discarica è quasi satura e non può ricevere il surplus delle tonnellate autorizzate; la Regione pretende il rispetto delle quote ed i Comuni che in estate vedono raddoppiare la propria popolaz ione non possono conferire in discarica i rifiuti prodotti in più, rispetto al quantitativo previsto.

“Confidiamo nel buon senso e nella presa d’atto di una possibile e grave emergenza rifiuti – afferma il sindaco di Sant’Agata – e chiediamo di differire il periodo di entrata in vigore delle norme citate nella circolare assessoriale che non può, ragionevolmente, prendere avvio in un periodo in cui la popolazione aumenta e le attività commerciali, primi tra tutti bar, ristoranti e strutture ricettive, producono un quantitativo notevolmente maggiore di rifiuti. In assenza della deroga richiesta si determinerebbero disagi agli utenti ed un grave danno alla fragile industria turistica”

“Siamo convinti che nei prossimi mesi – aggiunge Sottile – mediante la raccolta differenziata, si potrà andare a regime con il conseguenteminore conferimento in discarica. Siamo comunque fiduciosi di un riscontro positivo alle nostre legittime richieste anche perchè, se le cose dovessero rimanere come stanno adesso, non ci resterebbe che dare battaglia e fare sentire la nostra voce in ogni sede istituzionale nell’interesse esclusivo delle nostre comunità”.

“Intanto – conclude il primo cittadino – si avvisano le utenze domestiche e non domestiche, al fine ridurre in maniera considerevole la quantità di rifiuti da trasferire in discarica, di attenersi scrupolosamente alla raccolta differenziata che è l’unica maniera per evitare che si registrinoaccumuli di rifiuti e ritardi nella raccolta e, soprattutto, disagi per i cittadini”.

[immagine esemplificativa]

Sant’Agata – Chiesta una deroga al quantitativo massimo di rifiuti da conferire in discarica ultima modifica: 2017-07-24T14:55:59+02:00 da CanaleSicilia