Home Attualità San Giorgio di Gioiosa Marea – Estate calda al Brigantino, si butteranno al vento 3.9mil di euro?

San Giorgio di Gioiosa Marea – Estate calda al Brigantino, si butteranno al vento 3.9mil di euro?

1,896

Con una nota in un gruppo pubblico su facebook il vicesindaco della trascorsa amministrazione di Gioiosa Marea, Salvatore Piraino, fa sentire la sua voce riguardo la recente costruzione di una scogliera, ad opera di un privato, che secondo l’ex amministratore potrebbe compromettere l’intervento di ripascimento completato nel 2005 facendo “saltare” l’equilibrio instaurato buttando “al vento” i 3.900.000 € spesi.

Qui di seguito la nota integrale

San Giorgio - BrigantinoL’estate si preannuncia molto calda, ma al Brigantino è ancora più calda… Infatti un altro problema molto serio è costituito dalla scogliera realizzata da un soggetto su una proprietà privata non più esistente, avendo i luoghi acquisito le caratteristiche di spiaggia e quindi di DEMANIO MARITTIMO.

Non solo, ma con l’effetto riflettente dell’onda, durante le mareggiate invernali, potrebbe “saltare” l’equilibrio instaurato con l’intervento di ripascimento completato nel 2005 ed instaurarsi nuovamente il fenomeno dell’erosione della spiaggia, buttando “al vento” i 3.900.000 € spesi (Oggi ne servirebbero almeno 6 di milioni di euro!).

Anche in questo caso vi è l’Autorizzazione, molto discutibile, della Sovrintendenza ai BB.CC.AA. di Messina e del SOLITO Comune di Gioiosa Marea.

Nel progetto approvato si sono guardati bene nel descrivere l’intervento. Non si parla di massi di seconda e terza categoria ma di “INERTI di varia pezzatura” e piante.

Se cercate il significato di inerti in tutti i motori di ricerca o nei testi di ingegneria si apprende che per inerti si intende il cosiddetto brecciolino e non certamente i massi di seconda e terza categoria.

San Giorgio di Gioiosa Marea – Estate calda al Brigantino, si butteranno al vento 3.9mil di euro? ultima modifica: 2015-07-09T15:44:16+02:00 da CanaleSicilia