Home Attualità San Francesco – Strade frazioni: paghiamo le tasse ma la Regione è assente

San Francesco – Strade frazioni: paghiamo le tasse ma la Regione è assente

356

Francesco MarinoDa un paio di anni a questa parte, in questo periodo dell’anno, ci ritroviamo sempre con gli stessi problemi, ossia l’impraticabilità delle strade provinciali dovuta all’incuria e allo stato di abbandono in cui versano a causa dell’inesistente manutenzione da parte delle istituzioni ed enti preposti.

Così, anche quest’anno, un gruppo di abitanti delle frazioni di Casale e San Francesco del Comune di Gioiosa Marea e precisamente Mario Calabrese, Gianni Calabrese, Teodoro Granata, Peppino Calabrese, Salvatore Segreto, Natale Merlo ed il sottoscritto, Marino Francesco ci siamo rimboccati le maniche e con risorse esclusivamente private abbiamo effettuato la scerbatura e pulitura di circa 10 km di strada provinciale Casale – Santa Lucia e Casale – San Francesco.

Ciò che si vuole evidenziare con questo atto è che ancora una volta noi cittadini paghiamo le tasse per avere dei servizi e per assicurare la nostra incolumità e a fronte delle tasse pagate ci ritroviamo il nulla e a dover affrontare altre spese per ciò che è un diritto fondamentale di ogni cittadino. Mi sono ritrovato in questi ultimi tempi a segnalare e sollecitare la situazione più volte alla Provincia che risponde addebitando la sua inefficienza alla “solita” mancanza di fondi che la Regione non eroga più e che le strade in questione sono strade provinciali secondarie o meglio a penetrazione agricola.

E questo sarà pur vero, ma altrettanto vero è che, essendo le contrade abitate da un numero cospicuo di famiglie, su queste strade secondarie, circolano giornalmente numerose automobili, furgoni, mezzi di lavoro e nel periodo scolastico scuolabus e pullman, per raggiungere posti di lavoro e scuole. Tutto ciò, secondo me, è frutto di uno stallo voluto dal presidente della Regione Crocetta sulle riforme delle province, cosi come tutta la Sicilia è in stallo da quando è Governatore, quindi se queste riforme dovessero un giorno essere attuate con la formazione dei consorzi, spero che prevedano l’impiego di più personale, di mano d’opera sulle strade e di maggiori risorse per la nostra sicurezza.

Voglio aggiungere una nota di merito all’amministrazione di Gioiosa Marea che in occasione della festa di Casale, ha provveduto, nonostante le scarse risorse a disposizione, a rendere più pulita ed accogliente la contrada Francari-Casale, dimostrando sensibilità ed attenzione alle esigenze dei cittadini.

Francesco Marino

San Francesco – Strade frazioni: paghiamo le tasse ma la Regione è assente ultima modifica: 2014-07-04T18:49:24+02:00 da CanaleSicilia