Home Manifestazioni S. Piero Patti ricorda la poetessa e scrittrice Helle Busacca

S. Piero Patti ricorda la poetessa e scrittrice Helle Busacca

1,684

S. Piero Patti - Helle BusaccaIl Comune di San Piero Patti- Assessorato ai Beni Culturali e la Pro Loco “Teresa Martino”, in collaborazione con la Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella di Capo d’Orlando, organizzano “Helle Busacca, l’età dell’oro e i quanti del dolore”, due eventi per ricordare la figura della poetessa sampietrina, considerata una tra le voci più singolari, e purtroppo meno note, del panorama letterario italiano del Novecento.

La figura e l’opera di Helle Busacca sono state più volte indagate e studiate nell’ambito della ricerca universitaria: adesso è arrivato il momento di far riscoprire ai più l’importanza della sua esperienza letteraria, a cominciare dal paese in cui ebbe i natali nel 1915.

Con questo intento l’amministrazione comunale sampietrina, con in prima fila l’assessore alla cultura, prof. Salvatore Taranto, in sinergia con la Pro Loco “Teresa Martino” e con l’apporto di un’importante istituzione culturale come la Fondazione Piccolo, ha voluto promuovere due appuntamenti di assoluto rilievo.

Venerdì 18 dicembre la rassegna sarà inaugurata con la lectio magistralis del prof. Giuseppe Fontanelli, docente di Letteratura italiana contemporanea del Dipartimento di Civiltà antiche e moderne (ex Facoltà di Lettere) dell’Università di Messina. Dalle 9.30 presso l’auditorium del centro culturale Manetti Carrara (polo ex Castello) il prof. Fontanelli relazionerà sul tema “Helle Busacca tra poesia e racconto”. Nel corso della mattinata è previsto anche il contributo degli studenti del Liceo classico- scientifico “V. Emanuele III” di Patti e dell’Istituto comprensivo di S. Piero Patti che presenteranno alcuni lavori dedicati proprio alla poetessa.

Per lunedì 21 dicembre, a partire dalle 16.00 (sempre nell’auditorium Manetti Carrara) è in programma il Convegno di studi “Helle Busacca, l’età dell’oro e i quanti del dolore” al quale prenderanno parte docenti e i principali studiosi della Busacca provenienti dall’Università di Firenze (prof.ssa Serena Manfrida, dott.ssa Valentina Fiume), dall’Università di Messina (prof. Gabriele Blundo Canto) e dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella (dott. Aurelio Pes). A moderare i lavori sarà il prof. Giuseppe Fontanelli.

Contestualmente ai due eventi culturali, ad Helle Busacca verranno intitolati il largo tra l’Istituto comprensivo e la villa comunale, e la Biblioteca comunale, recentemente trasferita nei nuovi locali del Centro Culturale “Manetti-Carrara”. Proprio la Biblioteca contiene un fondo librario donato dalla Busacca all’amministrazione comunale sampietrina prima della sua morte. In questo modo l’amministrazione comunale vorrà legare ancora di più il nome di Helle Busacca a S. Piero Patti.

Chi era Helle Busacca?

Helle Busacca nasce a San Piero Patti il 21 dicembre 1915. All’età di otto anni si trasferisce a Bergamo con la famiglia. Dopo aver conseguito la laurea in lettere classiche a Milano, insegna in vari istituti superiori. Il suo esordio come poetessa inizia con la raccolta “Giuoco nella memoria” (1947), ma l’opera che la farà conoscere negli ambienti letterari degli anni ’70 è la trilogia dei quanti, I quanti del suicidio (1972), I quanti del karma (1974) e Niente poesia da Babele (1980). Opera monumentale dedicata alla memoria del fratello Aldo, morto suicida nel 1967, nella quale emerge l’elaborazione di un dramma causato da una perdita violenta. Le sue poesie si caratterizzano per il forte legame con le vicende autobiografiche della poetessa, il tono colloquiale, il rimpianto per l’età dell’oro (l’infanzia trascorsa in Sicilia) e il ricordo del fratello Aldo.

Ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Di lei hanno parlato Luciano Anceschi, Eugenio Montale (il quale le dedicò una prosa dal titolo “La busacca”), Oreste Macrì, Carlo Betocchi, Carlo Bo, Vittorio Sereni e Mario Luzi.
Muore a Firenze il 15 gennaio 1996.

Di seguito il programma degli eventi:

Venerdì 18 dicembre 2015 – Auditorium “Manetti – Carrara”

OMAGGIO A UNA POETESSA FIGLIA DI SAN PIERO PATTI

Incontro con le scuole

  • ore 9,00 – Saluti introduttivi, prof. Salvatore Taranto, Assessore alla Cultura e Bilancio
  • ore 9,30 – Helle Busacca tra poesia e racconto, lectio magistralis, prof. Giuseppe Fontanelli, Università degli Studi di Messina
  • ore 10,15 – Coffee break
  • ore 10,30 – Istantanee di un genio al femminile, a cura dei ragazzi del Liceo Classico “Vittorio Emanuele III” di Patti
  • ore 10,45 – Pensando Helle Busacca, a cura degli alunni dell’Istituto Comprensivo di San Piero Patti
  • ore 12,00 – Intitolazione largo Helle Busacca (fronte Istituto Comprensivo)
  • ore 12,30 – Saluto delle autorità

Lunedì 21 dicembre 2015 – Auditorium “Manetti – Carrara”

“HELLE BUSACCA: L’ETÀ DELL’ORO E I QUANTI DEL DOLORE” – Convegno di studi

  • ore 16,00 – Saluto delle autorità
  • ore 16,30 – Presentazione del moderatore, prof. Giuseppe Fontanelli, Università degli Studi di Messina
  • ore 17,00 – Helle Busacca: scienza della tragedia. Fra paradigma classico e modernità, prof.ssa Serena Manfrida, Università degli Studi di Firenze
  • ore 17,30 – Helle Busacca e i letterati italiani del Novecento, prof. Gabriele Blundo Canto, Università degli Studi di Messina
  • ore 18,00 – Coffee break
  • ore 18,15 – “Sei sempre la solita strabiliante creatura”: Helle Busacca nello sguardo di Rina Sara Virgillito, dott.ssa Valentina Fiume, Università degli Studi di Firenze
  • ore 18,45 – Poeti dei Nebrodi intorno a Lucio Piccolo, dott. Aurelio Pes, drammaturgo e critico d’arte, Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella
  • ore 19,15 – Conclusione
  • ore 19,45- Inaugurazione e intitolazione Biblioteca Comunale
  • ore 20,00 – Rinfresco
S. Piero Patti ricorda la poetessa e scrittrice Helle Busacca ultima modifica: 2015-12-15T09:13:13+01:00 da CanaleSicilia