Home Politica Rosy Di Nardo – “In campagna elettorale ci crediamo tutti, difficile è poi mantenere la ‘promessa’ durante il mandato amministrativo”

Rosy Di Nardo – “In campagna elettorale ci crediamo tutti, difficile è poi mantenere la ‘promessa’ durante il mandato amministrativo”

655

Rosy Di Nardo - Consigliere Comunale Gioiosa Marea“Voler fare il bene del paese” è il motivo principale che spinge un cittadino a candidarsi per le elezioni amministrative. In campagna elettorale ci crediamo tutti, difficile è poi mantenere la “promessa” durante il mandato amministrativo.

Il perché succeda questo è da attribuire a più motivazioni, la più importante, secondo me, si lega al fatto che dire “politicamente è giusto” o “politicamente non si fa “ predomina nelle tante discussioni di consiglieri e assessori. Ma cosa significa “politicamente”? Significa forse che il gruppo di minoranza deve necessariamente andare contro la maggioranza perché politicamente è giusto cosi? Significa che il gruppo di maggioranza non deve far passare quella che è una buona idea del gruppo di minoranza perché politicamente è giusto così?

Nel mio paese “politicamente” sembra voler significare che è opportuno fare perdere il finanziamento per i depuratori consortili di Gioiosa Marea e San Giorgio. Si tratta di roba da poco conto, sono solo quasi 4 milioni di euro che potrebbero sistemare definitivamente il problema degli scarichi fognari a mare, che potrebbero ridare a Gioiosa Marea quel vecchio titolo di cui si fregiò per decenni, Perla del Tirreno, che significherebbero migliorare il turismo offrendo ciò che di più bello abbiamo e farlo in maniera decorosa e dignitosa.

A febbraio 2013, l’Assessorato Regionale classificava il Comune di Gioiosa Marea come “non cantierabile”, cioè non in regola per poter avere il finanziamento. Ebbene, cosa si è fatto fino ad oggi per ridivenire “cantierabile” non ci è dato sapere. Intanto il tempo passa e il termine ultimo per l’affidamento dei lavori, 31 dicembre 2013, implacabile si avvicina. Con interpellanza del 07/06/2013 ho chiesto all’amministrazione il punto della situazione riguardo le due opere di depurazione ,mi è stato risposto che sarebbe bastato aggiornare il prezziario al progetto già esistente. Eppure, nulla si è fatto da febbraio a luglio 2013 e nulla si è continuato a fare da luglio 2013 ad oggi. Ho chiesto, con tutti i mezzi che il mio status di consigliere comunale consente, protocollando richiesta di visione documenti in data 09/07/2013 e non avendo avuto riscontro, con sollecito in data 31/07/2013, e per finire in data 23/08/2013: sono ancora in attesa di risposta. Giusto quindi che i cittadini sappiano che tutto quello che fin ora è stato fatto per il depuratore si è pagato con i soldi delle casse comunali, soldi che potrebbero non tornare più in cassa dovesse perdersi il finanziamento.

E allora mi chiedo: non dovremmo tutti lottare affinché si arrivi alla realizzazione delle due opere? Perché assessori e consiglieri di maggioranza non si interessano del problema con tutte le forze possibili ? E dov’è’ la minoranza? Non è che aspetta che si perda il finanziamento per poter addossare tutte le colpe all’amministrazione?

Questo fare politico nuoce solo al paese, per i depuratori, e non solo, dovremmo correre tutti verso un’unica direzione che è la loro realizzazione nell’interesse prioritario di tutti i cittadini.

Rosy Di Nardo
Consigliere comunale Gioiosa Marea

Leggi l’interpellanza del 7 giugno 2013

Rosy Di Nardo – “In campagna elettorale ci crediamo tutti, difficile è poi mantenere la ‘promessa’ durante il mandato amministrativo” ultima modifica: 2013-08-27T09:50:56+02:00 da CanaleSicilia