Home Politica Rinaldi – La vicenda dei “Massi di Galati” finisce all’Ars

Rinaldi – La vicenda dei “Massi di Galati” finisce all’Ars

371

Franco Rinaldi Franco Rinaldi (FI), “Il governo faccia chiarezza in via definitiva per fare tacere taluni soloni”.

La vicenda dei massi di Galati che ha animato il dibattito politico cittadino, approda all’Ars. Il deputato regionale di Forza Italia, Franco Rinaldi, ha infatti spedito una interrogazione urgente con risposta in Aula, indirizzandola al presidente della Regione, Rosario Crocetta, e all’assessore al Territorio ed Ambiente, Maurizio Croce. La questione è stata ampiamente dibattuta con prese di posizioni di alcuni “soloni” che hanno inteso creare un problema che con molta probabilità non è mai esistito. Come si ricorderà il posizionamento dei massi sulla spiaggia di Galati, probabilmente temporaneo, è stato fatto passare per una sorta di barriera.

“Ogni presa di posizione, consapevole o inconsapevole, idonea a generare fibrillazione strumentale ad obiettivi di esponenti politici che vogliono ricavare, direttamente o indirettamente, risultato in termini di – diciamo eufemisticamente – visibilità speculando con improprietà sulle obiettive esigenza di sicurezza della comunità, salvaguardia della costa, prevenzione del rischio danni alla pubblica incolumità, alle strutture e alle infrastrutture per mareggiate e erosioni”.

Rinaldi pone sul tappeto una serie di questioni alle quali chiede che il governo dia una risposta per fare chiarezza. In modo particolare rivolgendosi a Crocetta e Croce “Se si ritiene di dovere confermare che l’area apparsa come barriera era in verità zona di cantiere per la formazione, manovra e posizionamento dei blocchi evitando accuse inopinatamente criminalizzanti (funzionari tecnici e impresa) se e nella misura in cui si è andati incontro a frettoloso argomentare”.

Rinaldi – La vicenda dei “Massi di Galati” finisce all’Ars ultima modifica: 2017-07-24T09:03:24+02:00 da CanaleSicilia